Differenze tra le versioni di "Il mestiere delle armi"

ortografia
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
(ortografia)
*Ormai la politica conta più degli eserciti. ('''Pietro Aretino''')
*La guerra è tutta un fastidio. ('''Giovanni De' Medici''')
*Artilleria denomiatadenominata "falconetto": novissimo marchingegno a retrocarica, più rapidità d'approntamento, più potenza di fuoco. ('''Alfonso d'Este''') {{NDR|all'ambasciatore austriaco}}
*Camminarono di poi gli alemanni, lungo il fiume giunti alla via di Ostiglia, passano il Po e tolto dalla guerra il capitano Giovanni de Medici, gli alemanni hanno finalmente libero cammino, il generale Ziorzo Frundsberg, gravemente malato è costretto ad abbandonare il suo esercito e tornare a casa, l'esercito tedesco di sua maestà cesarea l'imperatore Carlo V, congiuntosi alle truppe del Borbone, conquista e mette a sacco la città di Roma nel maggio del 1527. ('''Pietro Aretino''')
*A motivo della sinistra sorte capitata al signor Gioanni de Medici i più illustri capitani e comandanti di tutti gli eserciti, fecero auspicanza affinché mai più venisse usata contro l'uomo la potente arma da fuoco. ('''Pietro Aretino''') {{c|potrebbe essere fuori crono}}
1 196

contributi