Differenze tra le versioni di "Fargo (serie televisiva)"

ortografia
(ortografia)
*'''Lorne Malvo''': Furono [[Impero romano|i Romani]], giusto?<br>'''Stavros Milos''': Mh... Cos'hai detto?<br>'''Lorne Malvo''': [[San Lorenzo]], sulla sua vetrata. I Romani lo bruciarono vivo.<br>'''Stavros Milos''': Esatto.<br>'''Lorne Malvo''': Sa il perché?<br>'''Stavros Milos''': Perché era cristiano.<br>'''Lorne Malvo''': Può darsi. Ma io credo sia perché i Romani furono cresciuti dai [[lupi]]. Il più grande impero nella storia dell'umanità, fondato dai lupi. Sa cosa fanno i lupi. Loro cacciano. E uccidono. Perché questo non ho mai creduto al ''[[Rudyard Kipling#Il libro della giungla|Libro della giungla]]''. Un ragazzo cresciuto dai lupi che diventa amico di un orso e di una pantera. No, io non credo. Ho conosciuto un tizio che aveva un rottweiler di più di quaranta chili. Una notte una ragazza per divertirsi si è messa a quattro zampe per farsi sbattere dal cane. Il cane aveva ancora le palle. Be', il cane le è salito sopra, ma per lui quello non era un gioco. Era soltanto una puttana in calore, per quanto lo riguardava, e non l'avrebbe mollata prima di aver finito. Be', la ragazza a un certo punto si era resa conto dell'errore che aveva fatto e ha provato ad alzarsi. Ma il cane non era d'accordo. Gli hanno sparato dietro l'orecchio per levarglielo di dosso.<br>'''Stavros Milos''': Io non... non...<br>'''Lorne Malvo''': Voglio dire che i Romani, cresciuti dai lupi, videro un tizio trasformare acqua in vino e che cosa fecero? Se lo mangiarono. Perché non esistono santi nel regno [[animale]]: solo pranzi e cene.
 
*{{NDR|Lorne Malvo è nella sua automobile, nel quartiere di Gus Grimly, per interecettarlointercettarlo. Ari Ziskind bussa sul finestrino. Lorne Malvo lo tira giù.}}<br>'''Lorne Malvo''': Sì, mi dica.<br>'''Ari Ziskind''': Lei non dovrebbe stare qui.<br>'''Lorne Malvo''': Oh, sono piuttosto sicuro di essere nel posto giusto. {{NDR|Ari Ziskind bussa nuovamente sul finestrino. Lorne Malvo lo tira giù.}} Salve.<br>'''Ari Ziskind''': Vigilanza di quartiere. Se non se ne va dovrò chiamare la polizia.<br>'''Lorne Malvo''': Be', io non credo sia necessario.<br>'''Ari Ziskind''': Questo è un quartiere per bene. I bambini giocano in strada. I miei figli. Facciamo feste di quartiere con punch per tutti. Non vogliamo un uomo in una macchina scura che fa cose.<br>'''Lorne Malvo''': Tipo... stare seduto?<br>'''Ari Ziskind''': Non fare l'idiota. Questa è una comunità. Siamo abituati a guardarci le spalle. Se qualcuno sta mala, se muore, tu porti del cibo, dai una mano.<br>'''Lorne Malvo''': Magari sono qui per dare una mano.<br>'''Ari Ziskind''': No, tu hai gli [[occhi scuri]]. Porti guai. Quindi ora entro e chiamo la polizia.<br>'''Lorne Malvo''': In quale palazzo? Quello con l'autobus da ebrei?<ref>{{Cfr}} [[:w:Camper Mitzvah|Camper Mitzvah]]</ref><br>'''Ari Ziskind''': Ecco fatto. Adesso viene fuori verità.<br>'''Lorne Malvo''': Lo sai, le persone credono che al secondo piano non serva l'allarme e di poter risparmiare qualche verdone ed essere lo stesso al sicuro. Un altro modo per risparmiare è non collegare l'allarme alla linea telefonica. Così suona la sirena, ma i poliziotti non vengono. E se vengono è dopo che li hanno chiamati i vicini. Il che, se questa comunità è legata come dici, ecco... potrebbe avvenire abbastanza in fretta da salvarti la vita o la vita dei tuoi figli. Forse.<br>'''Ari Ziskind''': ''Se'irim.''<ref>Creature demoniache simili a satiri secondo gli ebrei.</ref><br>'''Lorne Malvo''': Passa una buona serata. {{NDR|Lorne Malvo tirà sù il finestrino e va via}}
 
*Sembrerò anche stanca, ma dentro sono carica. ('''Molly Solverson''')
1 196

contributi