Differenze tra le versioni di "Mare"

162 byte aggiunti ,  1 anno fa
+1
(+ Fabrizio De André)
(+1)
*Non c'è niente di più disperatamente monotono del mare; non mi stupisco della ferocia dei pirati. ([[James Russell Lowell]])
*Non sapete di quale amore io amo? Io amo come il mare ama la riva: dolcemente e furiosamente! ([[Federico De Roberto]])
*Non sta mai fermo. Mai. Mai, mai. Io non riusco a guardare a lungo il mare. Se no tutto quello che succede a terra non m'interessa più. (''[[Deserto rosso]]'')
*Non trova [[piacere]] dinanzi un lavoro d'artista quello spettatore che non possa risvegliarsi nella memoria qualche cosa almeno del vero in esso rappresentato: onde, per esempio, le celibri Marine di [[Claude Joseph Vernet|Vernet]] al Louvre saranno indifferenti per chiunque non abbia veduto il mare. ([[Giuseppe Bianchetti]])
*''Per me il mare è un perenne miracolo, | i pesci vi guazzano – gli scogli, – il moto delle onde – i vascelli con uomini a bordo, | si danno mai miracoli più strani?'' ([[Walt Whitman]])
14 342

contributi