Aulo Cornelio Celso: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
[[Immagine:Aulus Cornelius Celsus.jpg|thumb|right|Aulo Cornelio Celso]]
'''Aulo Cornelio Celso''' (25 a.C. – 50 d.C.), enciclopedista e medico romano.
 
*Se soffrivansi [[emorroidi]] fluenti e queste in un tratto si sopprimono, si può andar soggetto all'idropisia ed alla tabe. (libro II, capitolo VIII, p. 112)
*Anche nella [[tubercolosi|tisi]] potrà salvarsi colui che avrà uno sputo bianco, omogeneo, di colore uniforme e senza pituita; e della stessa natura conviene che sia quello che dal capo distilla nelle narici. (libro II, capitolo VIII, p. 114)
*Del pari l'[[epilessia]] che comiciòcominciò prima della pubertà, non è difficile che abbia fine; e quando la sensazione del prossimo accesso (aura epilettica) parte da un punto del corpo, è migliore se ha principio dalle mani o da' piedi, quindi se lo ha da' fianchi, e pessimo è quello che viene dal capo. (libro II, capitolo VIII, p. 115)
*E neppur la [[dissenteria]] è pericolosa, quando si evacua sangue e raschiatura d'intestini senza febbri, e senza gli altri fenomeni, che sogliono accompagnarle; così che in questo caso anche una gravida può non solo superare il morbo, ma perfino evitare l'aborto. È circostanza favorevole in questo morbo se l'individuo sia alquanto attempato. (libro II, capitolo VIII, p. 115)
*Fra' [[vino|vini]] è più sostanzioso quello raccolto in un suolo benigno che in un terreno leggero; più quello di un clima temperato, che quello raccolto in un luogo umido, o troppo secco, troppo freddo, o troppo caldo. (libro II, capitolo XVIII, p. 134)
 
==Altri progetti==
{{interprogetto}}
{{interprogetto|w|commons=Category:Aulus Cornelius Celsus|s=Autore:Aulo Cornelio Celso}}
 
===Opere===
{{Pedia|De Medicina||(I secolo)}}
 
[[Categoria{{DEFAULTSORT:Medici|Celso, Aulo Cornelio]]}}
[[Categoria:Scrittori romani|Celso, Aulo CornelioMedici]]
[[Categoria:Scrittori romani]]