Differenze tra le versioni di "Giorgio Faletti"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
*"Dopo un po', si prova solo a dimenticare". (p.117)
*"Sono le undici e quarantacinque. Una notte è appena iniziata. Siamo qui con la musica che volete sentire e le parole che volete ascoltare. Nessuno vi giudica ma tutti vi ascoltano." (p.117)
*''"Ma c'è solo un modo per rimediare al [[male]], ed è combatterlo con lo stesso male."'' (p.119)
*"''Ho chiesto aiuto, ma l'unico che ho avuto è quello che mi ha ucciso. Dillo ai cani. Dillo a tutti. Non ci sarà pietà perché non c'è pietà, non ci sarà perdono perché non c'è perdono, non ci sarà pace perché non c'è pace. Solo un osso per i tuoi cani...''" (p.119)
*"''La musica non tradisce, la musica è la meta del viaggio. La musica è il viaggio stesso.''" (p.120)
*Essi non erano che spruzzi di colori su un muro bianco, volti e parole da dimenticare con la stessa disinvoltura con cui cercavano di farsi notare.
*Visi così aperti e così facili da leggere che prima ancora di iniziare già si leggeva la parola "fine".
Utente anonimo