Differenze tra le versioni di "Vangelo secondo Giovanni"

nessun oggetto della modifica
(sistemo, template inutilizzabile)
*Vi ho detto queste cose perché abbiate pace in me. Voi avrete [[tribolazione]] nel [[mondo]], ma abbiate fiducia; io ho vinto il mondo! (16, 33)
*Questa è la vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo. (17, 3)
*Allora il sommo sacerdote interrogò Gesù riguardo ai suoi discepoli e alla sua dottrina. Gesù gli rispose: "Io ho parlato al mondo apertamente; ho sempre insegnato nella sinagoga e nel tempio, dove tutti i Giudei si riuniscono, e non ho mai detto nulla di nascosto. Perché interroghi me? Interroga quelli che hanno udito ciò che ho detto loro; ecco, essi sanno che cosa ho detto". Aveva appena detto questo, che una delle guardie presenti diede uno schiaffo a Gesù, dicendo: "Così rispondi al sommo sacerdote?". Gli rispose Gesù: "Se ho parlato male, dimostrami dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?". (18, 19 – 23)
*{{NDR|A una guardia che gli ha dato uno schiaffo}} Se ho parlato male, dimostrami dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti? (18, 23)
*Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù. (18, 36)
*Allora Pilato gli disse: "Dunque tu sei re?". Rispose Gesù: "Tu lo dici; io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce". (18, 37)