Differenze tra le versioni di "Marco Aurelio"

*In un settimanale inglese, un attacco contro Marco Aurelio, che l'autore accusa d'ipocrisia, di filisteismo e di affettazione. Furente, mi apprestavo a rispondere quando, pensando all'imperatore, mi sono in fretta ripreso. Era giusto che non mi indignassi in nome di chi mi ha insegnato a non indignarmi mai. ([[Emil Cioran]])
*Le riflessioni d’un antico imperatore romano non hanno per noi tanto valore se non perchè in Marco Aurelio non troviamo soltanto il romano od il filosofo stoico, ma uno spirito universalmente umano: è la ragione che si solleva sopra le differenze di luogo e di tempo e parla a noi con un linguaggio eterno. ([[Piero Martinetti]])<ref>''Breviario Spirituale'', ISIS, 1923, p. 16.</ref>
*L'imperatore consiglia la semplicità. I primi principii. Di ogni cosa particolare domanda: Che cosa è in se stessa, nella propria costituzione? Qual è la sua natura causale? ([[Hannibal Lecter]], ''Il silenzio degli innocenti - romanzo'')<ref>''Harris T., Il silenzio degli innocenti'', Mondadori, Oscar Mondadori, 1991, p. 241.</ref>
 
==Note==
68

contributi