Differenze tra le versioni di "Canti popolari"

→‎Emiliano-Romagnoli: +1, Fonte: snippet.
(→‎Emiliano-Romagnoli: +1, Fonte: snippet.)
==Emiliano-Romagnoli==
*''E canta la zighéla<ref>Cicala. {{cfr}} ''la comunicazione letteraria'', p. 798.</ref>: taia<ref>Taglia. {{cfr}} ''la comunicazione letteraria'', p. 798.</ref>, taia, | e gran a e patron, a e cuntadèn la paia. | E canta la zighéla: tula<ref>Su {{cfr}} ''la comunicazione letteraria'', p. 798.</ref> tula, | e gran a e patron, a e cuntadén la pula. | E canta la zighéla e e zigalèn<ref>Cicalino {{cfr}} ''la comunicazione letteraria'', p. 798.</ref>, | e gran a e patron, la pula a e cuntadèn.'' (''E canta la zighèla''<ref>In Ettore Barelli, {{sic|''la comunicazione letteraria''}}, schede didattiche di Daniela Bertocchi e Edoardo Lugarini, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, 1981, p. 798)</ref>)
 
==Napoletani==
*''Vi quant'è bella Napule | pare nu franfellicco: | ognuno vene e allicca | arronza e se ne va.''<ref>Citato in Vanda monaco, ''La comunicazione teatrale, {{small|momenti di spettacolo teatrale dagli anni cinquanta a oggi}}, Patron, 1981, [https://books.google.it/books?id=keELAQAAMAAJ&q=vi+quant%27%C3%A8+bella+napule&dq=vi+quant%27%C3%A8+bella+napule&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwj5nO309oLdAhWJ-aQKHdxgDMcQ6AEILDAB], p. 317</ref>
 
==Toscani==