Differenze tra le versioni di "Madame de Staël"

m
*O [[donna|donne]], voi siete le vittime del tempio in cui siete adorate.<ref>Citato in Giovanni De Castro, ''Proverbi italiani illustrati'', Francesco Sanvito, 1858, [http://books.google.it/books?id=o2cxAQAAMAAJ&pg=PA303 p. 303]</ref>
*Quando una nobile vita si è preparata per la [[vecchiaia]], quello che rivela non è il declino ma i primi giorni dell'immortalità.<ref>Citato in ''Focus'', n. 115, p. 170.</ref>
*Di tutti gli uomini che io non amo, questo è quello che preferisco.<ref>Ghislain de Diesbach, ''Madame de Staël'', Perin Editeur, 2008. Riferito al barone de Staël, di 17 anni più anziano, che ha sposato in giovanissima età.</ref>
*Ho l'idea di essere nata per soffrire e su questo ne faccio un sistema religioso. Mi rimprovero di essere stata nella prosperità leggera e poiché credo alla giustizia divina, mi accuso e penso di essermi meritata di aver pianto per ben quattro anni.<ref>Citato nell'articolo ''Madame de Staël e il suicidio'', in Mind Mente&Cervello.</ref>
 
==''Riflessioni sul suicidio''==
68

contributi