Differenze tra le versioni di "Michel de Montaigne"

*Quando ballo, ballo, quando dormo, dormo; e quando passeggio da solo in un bel verziere, se i miei pensieri si sono occupati di circostanze estranee per un certo tempo, per un altro po’ di tempo li riconduco alla passeggiata, al verziere, alla dolcezza di quella solitudine, e a me stesso. (XIII; 2014)
*Lasciamo fare un po' alla natura: essa capisce i suoi affari meglio di noi. (XIII; 2014)
*Le leggi si mantengono in credito non perché sono giuste, ma perché sono leggi. È il fondamento mistico della loro autorità; non hanno altro fondamento, ed è bastante. Spesso sono fatte da sciocchi... chi obbedisce loro per il motivo che sono giuste, non dà loro la obbedienza dovuta (XIII).<ref>Citato in [[Paolo Grossi]], ''Mitologie giuridiche della modernità'', Milano, Giuffré Editore, 2007, p. 31.</ref>
 
==Citazioni su Michel de Montaigne==
82

contributi