Differenze tra le versioni di "Il cavaliere oscuro - Il ritorno"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
*'''Agente della CIA''': Dottor Pavel, sono della [[Central Intelligence Agency|CIA]].<br>'''Barsad''': Non era da solo.<br>'''Agente della CIA''': Ah, non si possono portare gli amici.<br>'''Pavel''': Non sono degli amici.<br>'''Barsad''': Non si preoccupi, sono un regalo.<br>'''Agente della CIA''': E perché dovrei volerli?<br>'''Barsad''': Stavano cercando di rubarle la preda. Lavorano per il mercenario. L'uomo con la maschera.<br>'''Agente della CIA''': Bane? {{NDR|Barsad annuisce}} Fateli salire, do la comunicazione.
 
*'''Agente della CIA''': Il piano di volo che ho inviato alla CIA comprende me, i miei uomini, il dottor Pavel, ma soltanto uno di voi. Il primo che parlerà potrà venire con me sul mio aereo. {{NDR|interroga un ostaggio}} Chi ti ha pagato per rapire il dottor Pavel? {{NDR|spara un colpo a vuoto, facendo credere agli altri di averlo ucciso e buttato giù dall'aereo}} Non sapeva volare tanto bene. Chi vuole provare ora? {{NDR|interroga un altro ostaggio}} Parlami di Bane! Perché porta la maschera? Quanta fedeltà per uno che serve solo a sparare.<br>'''Bane''': Be', forse si chiede perché sparare a un uomo prima di buttarlo giù da un aereo.<br>'''Agente della CIA''': Almeno tu sai parlare. Chi sei?<br>'''Bane''': Non importa chi siamo, conta solo il nostro [[Piani dai film|piano]]. {{NDR|l'agente della CIA toglie il cappuccio all'ostaggio, che si scopre essere Bane}} Non interessavo a nessuno finché non ho messo la maschera.<br>'''Agente della CIA''': Se però te la tolgo, tu muori?<br>'''Bane''': Sarebbe molto doloroso...<br>'''Agente della CIA''': Sei bello grosso!<br>'''Bane''' {{NDR|finendo la sua frase precedente}}: Per te. <br>'''Agente della CIA''': Farti catturare faceva parte del piano?<br>'''Bane''': È ovvio. Il dottor Pavel ha rifiutato la nostra offerta, ha preferito voi. Dobbiamo sapere cosa vi ha detto.<br>'''Leonid Pavel''': Niente! Non ho detto niente!<br>'''Agente della CIA''': Be', congratulazioni! Ti sei fatto catturare!<br>'''Agente della CIA #2''': Signore...<br>'''Agente della CIA''' {{NDR|[[Ultime parole dai film|ultime parole]]}}: E qual è il prossimo passo del tuo grande piano?<br>'''Bane''': Far schiantare l'aereo! Senza superstiti!
 
*'''Sindaco''': La giornata in onore di Harvey Dent forse non è la festa più antica, ma è sicuramente una delle nostre feste più importanti. L'inflessibile lotta di Harvey contro il crimine ha reso Gotham più sicura di quanto non fosse al momento della sua morte otto anni fa. La nostra città ha assistito ad una svolta storica. Nessuna città è priva di crimini, ma qui non c'è criminalità organizzata, il decreto Dent ha dato all'ordine pubblico i mezzi per lottare contro la malavita. Ora, alcuni vorrebbero revocare il decreto Dent, e a costoro io dico: non finché ci sono io. Voglio ringraziare la Wayne Foundation per aver ospitato questo evento. Mi dicono che il signor Wayne non è potuto venire, ma sono certo che abbiamo il suo appoggio. E ora voglio lasciare spazio ad una voce importante... [...] Alcune persone hanno riposto la loro fiducia in un delinquente omicida con la maschera e il mantello. Un delinquente, che ha mostrato la sua vera natura quando ha tradito la fiducia di un grande uomo, eliminandolo a sangue freddo. [...] Jim Gordon può dirvi la verità su Harvey Dent, lui sa... ma no lascio che ve ne parli lui, il commissario Gordon.<br>'''James Gordon''': La verità... In effetti ho scritto un discorso, in cui c'è la verità sulla storia di Harvey Dent... Ma forse non è il momento giusto... Forse per adesso vi basterà sapere che ci sono mille detenuti nella prigione di Blackgate come risultato del decreto Dent. Sono criminali violenti, ingranaggi essenziali nella macchina della criminalità organizzata. Forse per ora l'unica cosa da dire sulla morte di Harvey Dent è questa: non è avvenuta invano.
*'''Medico detenuto''': Chiede quanto pagheresti per farti morire. Gli ho detto, gli ho detto che non hai niente.<br>'''Bruce''': È il gusto di farlo.<br>'''Medico detenuto''': Mi pagano molto di più per tenerti in vita. Proverà ad arrampicarsi. {{NDR|riferendosi all'uomo che scala il pozzo}}<br>'''Bruce''': Qualcuno ce l'ha mai fatta?<br>'''Medico detenuto''': Ma certo che no. {{NDR|l'uomo inizia a parlare in lingua straniera}} Dice che qualcuno ci è riuscito. Un innocente. Era nato qui, in questo inferno.<br>'''Bruce''': Bane...<br>'''Medico detenuto''': Un'antica leggenda. Niente di più. {{NDR|accende una tv}}<br>'''Bruce''': Cos'è?<br>'''Medico detenuto''': Quello che vogliono che tu veda succederà presto.
 
*'''Bane''': Gotham, prendi il controllo. Prendete il controllo della vostra città... [...] Questo è lo strumento della vostra liberazione... Riveli la sua identità al mondo.<br>'''Pavel''': Dottor Leonid Pavel, fisico nucleare. [...]<br>'''Bane''': E cosa... cos'è questa?<br>'''Pavel''': È una bomba a neutroni completamente armata, con un raggio di esplosione di sei miglia.<br>'''Bane''': E chi è in grado di disarmare un tale dispositivo?<br>'''Pavel''' {{NDR|[[Ultime parole dai film|ultime parole]]}}: Io solamente.<br>'''Bane''': Solo lei. Grazie, caro dottore. {{NDR|spezza il collo a Pavel}} Ora, questa bomba è armata, e questa bomba è mobile! E l'identità di chi la farà esplodere è un mistero, perché uno di voi ha in mano l'innesco. Noi non siamo qui come conquistatori, ma come liberatori, per restituire il controllo della città ai suoi abitanti. E al primo segno di interferenza del mondo esterno... O se qualcuno dovesse tentare di fuggire, questa persona qualunque, questo cittadino, questo oscuro eroe... farà esplodere la bomba. Da ora è in vigore la legge marziale, tornate alle vostre case, stringetevi alle vostre famiglie e aspettate. Domani reclamerete ciò che è vostro di diritto.
 
*'''Blake''': Quegli uomini sono rinchiusi da otto anni a Blackgate senza condizionale per il decreto Dent, basato su una bugia?<br/>'''Gordon''': Gotham aveva bisogno di un eroe.<br/>'''Blake''': Ora ne ha bisogno più che mai, ma lei ha tradito tutto quello per cui si era battuto.<br/>'''Gordon''': Arriva un punto, molto estremo, in cui le strutture ti abbandonano e le regole non sono più un'arma, sono catene che imprigionano te ma non un criminale. Un giorno forse affronterai un simile momento di crisi. In quel momento spero che tu abbia un amico come l'ho avuto io, che affondi le sue mani nel fango in modo che le tue possano restare pulite!<br/>'''Blake''': Le sue mani mi sembrano piene di fango, commissario.
Utente anonimo