Domenico Ghirlandaio: differenze tra le versioni

Adolfo Venturi; tolgo stub
(origine dell'appellativo "Ghirlandaio")
(Adolfo Venturi; tolgo stub)
*Domenico Bigordi, detto il ''Ghirlandaio'', fu contemporaneo e amico del Botticelli, ma assai meno profondo di questo nel sentimento.<br>Mentre [[Sandro Botticelli]], pittore del simbolismo mistico, sacrificò talvolta la forma all'idea, il Ghirlandaio invece, fu pittore ''verista'' e grande maestro del disegno; egli non si distinse per sublimità d'ispirazione, né per profondità di pensiero, né per originalità di concetto; ma piuttosto per le sue cognizioni tecniche dell'arte e per la sua maestria nel disegnare le figure ed aggrupparle abilmente con bellissimi e talvolta artificiosi effetti di architettura e di paesaggio. ([[Evelyn Franceschi Marini]])
*Domenico Bigordi esordì nell'arte come orefice, e tant'era la sua abilità nel cesellare l'oro e l'argento per formarne quei graziosi serti con i quali le donne fiorentine usavano allora adornarsi il capo, che gli venne dato il soprannome di ''Ghirlandaio''. ([[Evelyn Franceschi Marini]])
*Il Ghirlandaio, continuando i concetti dell'[[Beato Angelico|Angelico]], aveva fatto litaniare gli {{sic|angioli}} e i santi affollati in cielo e in terra. ([[Adolfo Venturi (storico dell'arte)|Adolfo Venturi]])
 
==Altri progetti==
{{interprogetto}}
 
{{s}}
{{DEFAULTSORT:Ghirlandaio, Domenico}}
[[Categoria:Pittori italiani]]
34 678

contributi