Differenze tra le versioni di "Emilio Cecchi"

nessun oggetto della modifica
'''Emilio Cecchi''' (1884 – 1966), critico letterario.
 
*L'[[arte]], in fondo, come tante fra le cose più belle, vien meglio un po' di nascosto. (da ''È nata una bambina con una rosa in mano'', in ''Pesci rossi'', Vallecchi)
*L'[[errore]] di una forte personalità artistica, è quasi sempre più istruttivo dei successi di un talento irrilevante.
*Che [[Dio]] ci guardi dagli autori candidi, col cuore in mano, che giurano di non avere maniera!
*La [[vita]] dell'uomo è un filo di seta sospeso in un gioco di rasoi.
*Soltanto una cosa è più lugubre dell'uomo che mangia solo; ed è l'uomo che beve solo. Un uomo solo che mangia somiglia ad un animale alla mangiatoia. Ma un uomo solo che beve, somiglia ad un suicida.
*L'arte non adopera materialmente le cose dell'esperienza; ma dà forma comunicativa all'emozione ch'esse suscitano in noi. (da ''Parolacce'' in ''Di giorno in giorno'', Garzanti)
*Non siamo mai in un atto, ma sempre alla periferia, al punto di tangenza di due o più atti. (dai ''Taccuini'', a cura di N. Gallo e P. Citati, Mondadori)
 
== Altri progetti==
42 716

contributi