Differenze tra le versioni di "Alba de Céspedes"

nessun oggetto della modifica
 
*«... e questo è un momento difficile per trovare lavoro, sai, Yves»<br />«È sempre un momento difficile. Mio padre, mio fratello, pensavano lo stesso, e così tutti i loro amici, e tutti gli uomini del mondo. Lo dicono i padroni affinché ci presentiamo da loro con la gola stretta, disposti ad accettare qualunque condizione, a cominciare dall'obbedienza cieca, dal silenzio. Per convincerci che il "sistema" sarà sempre il più forte. Ce ne convinciamo noi stessi, via via, e forse ne eravamo convinti fin dal primo giorno di lavoro, anzi, fin dalla nascita, dal ventre di nostra madre... Ma basta, porcoddio, basta! Devono convincersi loro che questo è un momento difficile per trovare nuovi servi.» (da ''Nel buio della notte'')
*Io stimo che l'essenziale nella vita sia prendere una strada e seguirla fino in fondo, purché s'abbia fede che sia la buona. (da ''Nel buio della notte'')
*Se i figli possono confessare francamente di annoiarsi coi genitori, una madre non può mai confessare di annoiarsi coi figli senza sembrare snaturata. (da ''Quaderno proibito'')
 
==''La bambolona''==
*Alba de Céspedes, ''La bambolona'', Oscar Mondadori, Milano, 1970.
*Alba de Céspedes, ''Nel buio della notte'', Mondadori, 1976.
*Alba de Céspedes, ''Quaderno proibito'', Mondadori, 1962³.
 
==Film==
44 414

contributi