Differenze tra le versioni di "Alain Badiou"

nessun oggetto della modifica
 
*L'etica di una verità si pronuncia allora facilmente: "Fa' tutto ciò che puoi fare per far perseverare ciò che ha ecceduto la tua perseveranza. Persevera nell'interruzione. Cogli nel tuo essere ciò che ti ha colto e rotto". (da ''L'etica'')
*[[Male]] è il momento in cui mi manca la forza di essere vero verso ciò che mi costringe al Bene. (dall'intervista di Christoph Cox, Molly Whalen ''On Evil: An Interview with Alain Badiou'',  ''Cabinet'', n. 5, Winter 2001-2002; citato in Claudia Pozzana, postfazione a ''L'etica'')
*Non c'è che una questione nell'etica delle verità: come farò, in quanto qualcuno, a ''continuare'' ad eccedere il mio proprio essere? (da ''L'etica'')
*[[Platone]] dice una cosa molto precisa sull'amore: afferma che nello slancio amoroso vi è una scintilla dell'universale. L'esperienza amorosa è uno slancio verso qualcosa che egli definisce l'idea. In questo senso, anche quando sto semplicemente ammirando un bel corpo, che io lo voglia o meno, sono avviato sulla strada che porta all'idea di Bellezza. Penso qualcosa di simile - in termini del tutto diversi, naturalmente - ossia che nell'amore si faccia esperienza del passaggio dalla pura singolarità del caso a un elemento che possiede un valore universale. (da ''Elogio dell'amore'')
*[[Male]] è il momento in cui mi manca la forza di essere vero verso ciò che mi costringe al Bene. (dall'intervista di Christoph Cox, Molly Whalen ''On Evil: An Interview with Alain Badiou'', ''Cabinet'', n. 5, Winter 2001-2002; citato in Claudia Pozzana, postfazione a ''L'etica'')
 
==Bibliografia==
*Alain Badiou, ''L'etica. Saggio sulla coscienza del Male'', a cura di Claudia Pozzana, Edizioni Cronopio, Napoli, 2006.
*Alain Badiou, ''Elogio dell'amore. Intervista con Nicolas Truong'', traduzione di Sara Puggioni, Neri Pozza, Vicenza, 2013.
 
==Altri progetti==
44 217

contributi