Differenze tra le versioni di "Il cavaliere oscuro - Il ritorno"

*'''Agente della CIA''': Dottor Pavel, sono della [[Central Intelligence Agency|CIA]].<br>'''Barsad''': Non era da solo.<br>'''Agente della CIA''': Ah, non si possono portare gli amici.<br>'''Pavel''': Non sono degli amici.<br>'''Barsad''': Non si preoccupi, sono un regalo.<br>'''Agente della CIA''': E perché dovrei volerli?<br>'''Barsad''': Stavano cercando di rubarle la preda. Lavorano per il mercenario. L'uomo con la maschera.<br>'''Agente della CIA''': Bane? {{NDR|Barsad annuisce}} Fateli salire, do la comunicazione.
 
*'''Agente della CIA''': Il piano di volo che ho inviato alla CIA comprende me, i miei uomini, il dottor Pavel, ma soltanto uno di voi. Il primo che parlerà potrà venire con me sul mio aereo. {{NDR|Interrogainterroga un ostaggio}} Chi ti ha pagato per rapire il dottor Pavel? {{NDR|Sparaspara un colpo a vuoto, facendo credere agli altri di averlo ucciso e buttato giù dall'aereo}} Non sapeva volare tanto bene. Chi vuole provare ora? {{NDR|Interrogainterroga un altro ostaggio}} Parlami di Bane! Perché porta la maschera? Quanta fedeltà per uno che serve solo a sparare.<br>'''Bane''': Be', forse si chiede perché sparare a un uomo prima di buttarlo giù da un aereo.<br>'''Agente della CIA''': Almeno tu sai parlare. Chi sei?<br>'''Bane''': Non importa chi siamo, conta solo il nostro [[Piani dai film|piano]]. {{NDR|l'agente della CIA toglie il cappuccio all'ostaggio, che si scopre essere Bane}} Non interessavo a nessuno finché non ho messo la maschera.<br>'''Agente della CIA''': Se però te la tolgo, tu muori?<br>'''Bane''': Sarebbe molto doloroso...<br>'''Agente della CIA''': Sei bello grosso!<br>'''Bane''' {{NDR|finendo la sua frase precedente}}: Per te. <br>'''Agente della CIA''': Farti catturare faceva parte del piano?<br>'''Bane''': È ovvio. Il dottor Pavel ha rifiutato la nostra offerta, ha preferito voi. Dobbiamo sapere cosa vi ha detto.<br>'''Leonid Pavel''': Niente! Non ho detto niente!<br>'''Agente della CIA''': Be', congratulazioni! Ti sei fatto catturare!<br>'''Agente della CIA #2''': Signore...<br>'''Agente della CIA''': E qual è il prossimo passo del tuo grande piano?<br>'''Bane''': Far schiantare l'aereo! Senza superstiti!
 
*'''Sindaco''': La giornata in onore di Harvey Dent forse non è la festa più antica, ma è sicuramente una delle nostre feste più importanti. L'inflessibile lotta di Harvey contro il crimine ha reso Gotham più sicura di quanto non fosse al momento della sua morte otto anni fa. La nostra città ha assistito ad una svolta storica. Nessuna città è priva di crimini, ma qui non c'è criminalità organizzata, il decreto Dent ha dato all'ordine pubblico i mezzi per lottare contro la malavita. Ora, alcuni vorrebbero revocare il decreto Dent, e a costoro io dico: non finché ci sono io. Voglio ringraziare la Wayne Foundation per aver ospitato questo evento. Mi dicono che il signor Wayne non è potuto venire, ma sono certo che abbiamo il suo appoggio. E ora voglio lasciare spazio ad una voce importante... [...] Alcune persone hanno riposto la loro fiducia in un delinquente omicida con la maschera e il mantello. Un delinquente, che ha mostrato la sua vera natura quando ha tradito la fiducia di un grande uomo, eliminandolo a sangue freddo. [...] Jim Gordon può dirvi la verità su Harvey Dent, lui sa... ma no lascio che ve ne parli lui, il commissario Gordon.<br>'''James Gordon''': La verità... In effetti ho scritto un discorso, in cui c'è la verità sulla storia di Harvey Dent... Ma forse non è il momento giusto... Forse per adesso vi basterà sapere che ci sono mille detenuti nella prigione di Blackgate come risultato del decreto Dent. Sono criminali violenti, ingranaggi essenziali nella macchina della criminalità organizzata. Forse per ora l'unica cosa da dire sulla morte di Harvey Dent è questa: non è avvenuta invano.
*'''John Daggett''': Perché perde tempo a tentare di parlare con un uomo che ha gettato via il suo investimento su un inutile progetto per salvare il mondo? Lui non può ridarle i suoi soldi, io sì.<br>'''Miranda Tate''': Adesso potrei spiegarle che quel progetto per salvare il mondo, inutile o no, vale l'investimento, signor Daggett. Ma lei capisce solo i soldi e il potere che possono comprare. Quindi perché perdere il mio tempo? Ha ragione.
 
*'''Gordon''': Abbiamo i rapporti del secondo turno?<br>'''Peter Foley''': Dovresti passare più tempo con il sindaco.<br>'''Gordon''': Quella è una tua specialità. {{NDR|Gordon si allontana}}<br>'''Deputato''': Non le vede le statistiche sulla criminalità?<br>'''Peter Foley''': Segue il suo istinto, che gli dà il mal di stomaco nonostante i numeri.<br>'''Deputato''': Pensi come è contenta sua moglie.<br>'''Peter Foley''': Non direi: ha preso i figli e se ne è andata a Cleveland.<br>'''Deputato''': Avrà tutto il tempo per andarla a trovare: il sindaco lo scaricherà in primavera.<br>'''Peter Foley''': Davvero? {{NDR|Ilil senatore annuisce}} Ma è un eroe ...<br>'''Senatore''': Un eroe di guerra. Siamo in tempo di pace.
 
*'''Bruce Wayne''': Bella, quella collana. Mi ricorda il filo di perle di mia madre, ma non può certo essere la stessa. Perché le sue perle sono in questa cassaforte, e il fabbricante mi ha garantito personalmente che... non è scassinabile.<br>'''Selina Kyle''': Oops... Non me l'hanno detto che non era scassinabile...<br>'''Bruce Wayne''': Non posso lasciargliele prendere...<br>'''Selina Kyle''': Senta, lei non picchierebbe una donna e io non farei uno sgambetto a uno zoppo... {{NDR|Dada un calcio al bastone di Bruce, facendolo cadere}} Ovviamente, a volte bisogna fare delle eccezioni. Buona notte, signor Wayne.
 
*'''Alfred''': La signorina Tate ha insistito, vorrebbe incontrarla.<br>'''Bruce Wayne''': È molto ostinata.<br>'''Alfred''': È molto carina, nel caso volesse saperlo.<br>'''Bruce Wayne''': Non volevo.<br>'''Alfred''': Che sta facendo?<br>'''Bruce Wayne''': Sto esaminando la polvere delle impronte: siamo stati rapinati.<br>'''Alfred''': E questa è la sua idea di dare l'allarme, vero?<br>'''Bruce Wayne''': Quella donna ha preso le perle e il localizzatore.<br>'''Alfred''': Donna?<br>'''Bruce Wayne''': Una delle cameriere. Forse dovresti smettere di farle venire in quest'ala.<br>'''Alfred''': Forse è lei che dovrebbe imparare a farsi il letto per conto proprio... Perché prendeva le impronte digitali?<br>'''Bruce Wayne''': Non io... Le ha prese lei.
*'''Dottore''': Ho visto delle ginocchia messe peggio con la cartilagine.<br>'''Bruce''': Bene.<br>'''Dottore''': No, perché nel suo ginocchio non ce n'è di cartilagine, e non ce n'è molta utilizzabile nei gomiti e nelle spalle. Fra questo e il tessuto cicatriziale nei reni, danni residui di una commozione cerebrale e le cicatrici sparse su tutto il corpo, non posso raccomandarle di andare a fare eliski, signor Wayne.<br>'''Bruce''': Certo.
 
*'''Gordon''': Abbiamo lottato insieme... e poi sei scomparso.<br>'''Bruce''': {{NDR|Concon un cappuccio che non lo fa riconoscere}} Batman non serviva più. Avevamo vinto.<br>'''Gordon''': Grazie a una bugia... E adesso il male risorge lì dove abbiamo cercato di seppellirlo... Batman deve tornare a combattere.<br>'''Bruce''': E se invece non esistesse più?<br>'''Gordon''': Deve esistere... Deve...
 
*'''Tate''': Bruce Wayne, ad un ballo di beneficenza.<br>'''Bruce''': La signorina Tate, vero?<br>'''Tate''': Neanche prima di diventare un eremita partecipava a queste serate.<br>'''Bruce''': Il ricavato serve per il buffet pantagruelico. Non c'entra la beneficenza, c'entra l'ego della gran dama di turno che l'ha organizzata.<br>'''Tate''': Veramente questa è la mia festa, signor Wayne...<br>'''Bruce''': Ah...<br>'''Tate''': E il ricavato andrà dove deve andare, perché il buffet pantagruelico l'ho pagato di tasca mia.<br>'''Bruce''': È stata molto generosa.<br>'''Tate''': Bisogna investire, se si vuole ristabilire l'equilibrio del mondo. Il nostro progetto è ad energia pulita.<br>'''Bruce''': A volte alcuni investimenti non pagano, mi dispiace.<br>'''Tate''': Lei indossa una maschera di apatia, signor Wayne, ma un uomo a cui non importa del mondo non spende metà della propria fortuna per salvarlo. E quando fallisce non rimane così ferito da andare a nascondersi.
*'''Lucius Fox''': Bruce Wayne? Non credo ai miei occhi. Cosa la porta ad uscire dall'ibernazione, signor Wayne?<br>'''Bruce''': Vedo che non ha perso il senso dell'umorismo, anche se ha perso la maggior parte dei miei soldi.<br>'''Lucius Fox''': Be', veramente è stato lei. Se concentra l'intero budget su un progetto di un reattore che poi mette in naftalina, è improbabile che il bilancio sia fiorente.<br>'''Bruce''': Che alternative ho?<br>'''Lucius Fox''': Be', se non è disposto ad accendere il reattore...<br>'''Bruce''': Non posso. Non posso, Lucius...<br>'''Lucius Fox''': E allora stia fermo. I suoi azionisti di maggioranza terranno a bada Daggett mentre noi cercheremo un futuro con Miranda. Lei ha appoggiato il progetto per tutto il suo corso. È in gamba. Molto carina. Vogliamo tutti il meglio per lei, Bruce. Le mostri il reattore.<br>'''Bruce''': Ci penserò.<br>'''Lucius Fox''': Non c'è altro?<br>'''Bruce''': No, perché?<br>'''Lucius Fox''': Le nostre conversazioni in genere finivano sempre con una richiesta insolita.<br>'''Bruce''': Mi sono ritirato.<br>'''Lucius Fox''': Be', le mostro comunque alcune cose. In memoria dei vecchi tempi.
 
*'''Bruce''': Pensavo che avesse chiuso tutto, qui.<br>'''Lucius Fox''': Oh, è stato sempre chiuso... ufficialmente.<br>'''Bruce''': Quanta roba nuova...<br>'''Lucius Fox''': Dopo la morte di suo padre, la Wayne Enterprises ha avviato quattordici consociate per la difesa. Per anni ho raccolto e nascosto tutti i prototipi sotto un solo tetto. Il mio tetto.<br>'''Bruce''': Perché?<br>'''Lucius Fox''': Perché non finissero nelle mani sbagliate. {{NDR|Apreapre una saracinesca che rivela un enorme macchinario}}<br>'''Bruce''': Ah, adesso mi vuole impressionare.<br>'''Lucius Fox''': Un progetto per l'ordine pubblico in zone di alta densità urbanistica. I rotori sono configurati per manovre fra palazzi senza ricircolo.<br>'''Bruce''': Come si chiama?<br>'''Lucius Fox''': Ha un nome lungo e poco interessante, che la Wayne Enterprise gli hanno affibiato. Io ho deciso di chiamarlo "BatWing". E sì, signor Wayne, si può avere nero. Funziona bene, eccetto il pilota automatico. Serve un cervello migliore per metterlo a punto.<br>'''Bruce''': Migliore del suo?<br>'''Lucius Fox''': Be', volevo essere modesto... un cervello meno impegnato: il suo...
 
*'''Alfred''': Se sta pensando seriamente di tornare in attività, dovrà sentire le voci che corrono su Bane.<br>'''Bruce''': Sono tutto orecchie.<br>'''Alfred''': C'è una prigione, in una parte più antica del mondo. Un pozzo, dove gettano gli uomini per farli soffrire e morire. Ma, a volte, qualcuno risorge dalle tenebre. A volte, quell'inferno risputa qualcuno: Bane, nato e cresciuto in un inferno sulla terra.<br>'''Bruce''': Nato in prigione?<br>'''Alfred''': Nessuno sa perché e ne come sia scappato, ma quello che si sa, è che una volta fuori è stato addestrato da Ra's al Ghul, il suo mentore.<br>'''Bruce''': Bane faceva parte della Setta delle Ombre?<br>'''Alfred''': E poi è stato scomunicato. E chi sia troppo estremo per Ra's al Ghul non è da prendere alla leggera.<br>'''Bruce''': Non sapevo di essere noto per prendere alla leggera i criminali.<br>'''Alfred''': Un tempo non lo era. Ora può usare un tutore, rimettere la maschera, ma non per questo tornerà quello di prima.<br>'''Bruce''': Se quell'uomo è davvero pericoloso come dici, la città ha bisogno di me.<br>'''Alfred''': La città ha bisogno di Bruce Wayne, delle sue risorse, della sua competenza, non ha bisogno del suo corpo, né della sua vita. Quel tempo è passato.<br>'''Bruce''': Hai paura che se io mi rimetto in moto, posso fallire?<br>'''Alfred''': No. Ho paura che lei voglia farlo...
*'''Peter Foley''': Andiamo. Tu, sali in macchina. Hanno intercettato Batman. Richiamate tutti, le auto di pattuglia, uomini in missione fuori servizio, fateli venire. Farò quello che non ha potuto fare Jim Gordon.<br/>'''Blake''': E sarebbe?<br/>'''Peter Foley''': Riuscirò a catturare Batman.
 
*'''Philip Stryver''': Bane dice che Batman ha interferito, ma la missione è compiuta.<br/>'''John Daggett''': E gli uomini che hanno arrestato?<br/>'''Philip Stryver''': Ha detto testualmente: morirebbero, piuttosto che parlare.<br/>'''John Daggett''': {{NDR|ridacchia}}: Dove li trova, questi uomini... Stappate dello champagne. E possiamo avere anche qualche ragazza, magari?<br/>'''Catwoman''': Attento a quello che desideri. {{NDR|Immobilizzaimmobilizza Daggett}} Il gatto ti ha mangiato la lingua, eh?<br/>'''John Daggett''': Tu, stupida puttana...<br/>'''Catwoman''': Nessuno mi ha mai dato della stupida.<br/>'''John Daggett''': Ma lo sei... Sei venuta qui stasera...<br/>'''Catwoman''' Voglio quello che devi darmi...<br/>'''John Daggett''': Volere non è ottenere. {{NDR|Ll'assistente di Daggett le punta una pistola in testa da dietro}}<br/>'''Philip Stryver''': Bel vestitino... Non è pericoloso girare con quei tacchi?<br/>'''Catwoman''': Per me no. {{NDR|Colpiscecolpisce Philip con un calcio}} Tu che dici? Allora, dov'è?<br/>'''John Daggett''': Dov'è cosa?<br/>'''Catwoman''': Il programma, lo Smacchiatore...<br/>'''John Daggett''': Lo strumento ideale per una super ladra con dei precedenti... [...]<br/>'''Catwoman''': Dimmi dov'è.<br/>'''John Daggett''': Vuoi lo Smacchiatore? Digiti un nome e una data, e il programma, in pochi minuti, fa scomparire quella persona da tutti i database della Terra. Troppo bello per essere vero.<br/>'''Catwoman''': Stai mentendo! La Rykin Data è riuscita ad arrivare ad un prototipo.<br/>'''John Daggett''': Per questo li ho comprati, ma non avevano niente. Era una leggenda della malavita.<br/>'''Catwoman''': {{NDR|Vieneviene circondata dagli uomini di Bane}} Indietro! Non sto bluffando!<br/>'''Batman''': Lo sanno... ma non gli importa! {{NDR|Inizianoiniziano a combattere con gli uomini di Bane}}<br/>'''Catwoman''': {{NDR|Batman toglie una pistola dalle mani di Catwoman}}: Non è possibile.<br/>'''Batman''': Niente armi, niente morti.<br/>'''Catwoman''': E il divertimento dov'è?
 
*'''Catwoman''': Mia madre lo diceva, di non salire in auto con degli estranei.<br/>'''Batman''': {{NDR|Accendendoaccendendo il BatWing}}: Questa non è un' auto.
 
*'''Catwoman''': Ci vediamo.<br/>'''Batman''': Non c'è di che, prego.<br/>'''Catwoman''': Avevo tutto sotto controllo.<br/>'''Batman''' Non erano delinquenti comuni, erano killer professionisti. Ti ho salvato la vita. Ora in cambio devi dirmi cosa hai fatto con le impronte di Bruce Wayne.<br/>'''Catwoman''': Wayne non scherzava quando ha parlato di un amico potente... Ho venduto le sue impronte a Daggett, per avere una cosa che neanche esiste...<br/>'''Batman''': Non saranno in molti ad averla vinta con te.<br/>'''Catwoman''': Sai, quando una è disperata...<br/>'''Batman''': Che cosa vuole fare con le impronte?<br/>'''Catwoman''': Non lo so, ma Daggett sembrava interessato all'attacco al palazzo della Borsa.<br/>'''Batman''': Signorina Kyle... {{NDR|Sisi gira per vedere un elicottero della polizia, ma quando si rivolta verso Catwoman, non c'è più}} È questo l'effetto che fa...
 
*'''Alfred''': Ho notato dal servizio alla televisione che ha ritrovato il gusto della distruzione gratuita.<br>'''Bruce''': Ho recuperato questa.<br>'''Alfred''': Non dovrebbe essere la polizia ad investigare?<br>'''Bruce''': Non hanno i mezzi per analizzarla.<br>'''Alfred''': Li avrebbero, se lei glieli desse.<br>'''Bruce''': Quello che per ora è uno strumento, per qualcun altro è un' [[arma]].<br>'''Alfred''': Nella sua immaginazione, forse. E poi cos'è che non si trasforma in un'arma?<br>'''Bruce''': Basta, Alfred! La polizia non li stava catturando.<br>'''Alfred''': Forse lo avrebbe fatto, se non fosse comparso lei per dare spettacolo.<br>'''Bruce''': Credevi che non avessi più la forza.<br>'''Alfred''': Non ce l'ha: si è fatto inseguire da un esercito di poliziotti con tanti bei giocattoli nuovi di Fox, ma come andrà quando avrà di fronte lui? Che farà?<br>'''Bruce''': Combatterò con più forza, come sempre.<br>'''Alfred''': Dia un'occhiata, la sua rapidità, la sua ferocia, il suo addestramento. Io vedo in lui il potere della fede. Vedo la Setta delle Ombre che risorge.<br>'''Bruce''': Hai detto che è stato scomunicato.<br>'''Alfred''': Da Ra's al Ghul. Chi la comanda, adesso?<br>'''Bruce''': Ra's al Ghul era la Setta delle Ombre, io l'ho sconfitto. Bane è solo un mercenario. Dobbiamo scoprire cosa ha in mente. Degli scambi azionari in codice. E le mie impronte, per gentile concessione di Selina Kyle. Portala a Fox, può craccare il codice e dirci su quali azioni operavano.
*'''Tate''': È qui, non è vero?<br>'''Lucius Fox''': Il reattore è sotto il fiume, in modo da essere inondato nel caso di una violazione di sicurezza.<br>'''Tate''': Bruce Wayne è davvero così paranoico?<br>'''Lucius Fox''': Ha un'altra domanda?
 
*'''John Daggett''': Come ha fatto Miranda Tate ad avere una posizione predominante nel consiglio delle Wayne?! Si è incontrata con lui? Ci è andata a letto? Come ha fatto?!<br>'''Philip Stryver''': No, che noi sappiamo.<br>'''John Daggett''': Ah, si vede che non sapete praticamente niente. Dov'è Bane?<br>'''Philip Stryver''': Gli abbiamo detto che...<br>'''John Daggett''': Dov'è quel...<br>'''Bane''': Parli del [[diavolo]] e spuntano le corna.<br>'''John Daggett''': Insomma, si può sapere che cosa è successo?!<br>'''Bane''': Tutto procede secondo i piani.<br>'''John Daggett''': Ah, davvero? Ti sembra che io stia dirigendo la Wayne Enterprises, adesso? Il tuo attacco al palazzo della Borsa non ha funzionato, amico mio. E intanto le mie squadre di operai vanno in giro perforando la città, senza sosta, ventiquattro ore al giorno. Adesso devi spiegarmi in che modo questo aiuta la mia impresa ad assorbire quella di Wayne.<br>'''Bane''' {{NDR|a StryverPhilip}}: Esci.<br>'''John Daggett''': No, resta qui. Comando io.<br>'''Bane''': Ti senti al comando?<br>'''John Daggett''': Ti ho pagato una piccola fortuna...<br>'''Bane''': E questo ti dà... potere su di me?<br>'''John Daggett''': Che significa?<br>'''Bane''': I tuoi soldi e la tua struttura sono stati importanti... finora...<br>'''John Daggett''': Che cosa sei tu?<br>'''Bane''': La resa dei conti di Gotham. Sono qui per porre fine al tempo rubato che avete vissuto.<br>'''John Daggett''' {{NDR|[[Ultime parole dai film|ultime parole]]}}: Sei... il male assoluto.<br>'''Bane''': Sono il male necessario. {{NDR|uccide John Daggett spezzandogli il collo}}
 
*'''Blake''': Quando ha cominciato, perché la maschera?<br>'''Bruce''': Per proteggere le persone vicine a me.<br>'''Blake''': Ma lei era un solitario, giusto? Niente famiglia.<br>'''Bruce''': Ci sono sempre persone a cui voler bene, solo che non te ne accorgi finché non ci sono più. L'idea era essere un simbolo. Batman poteva essere chiunque, era quello il punto.<br>'''Blake''': È stato bello vederlo tornare.<br>'''Bruce''': Non tutti sono d'accordo.<br>'''Blake''': Lo capiranno, alla fine.<br>'''Bruce''': Hai qualche idea su dove si trovi Bane?<br>'''Blake''': Sì, ho cinquecento pagine di documenti sui tunnel e una torcia. Mi farebbe comodo una mano.<br>'''Bruce''': Va bene, lasciami nella città vecchia.
*'''Peter Foley''': Possiamo aiutarti, agente?<br>'''Blake''': Sì, il corpo di John Daggett è stato trovato in un cassonetto circa un'ora fa, ho pensato che dovesse saperlo.<br>'''Gordon''': Perché?<br>'''Blake''': Be', il suo nome è su tutti questi permessi che ho appena preso per tracciare una mappa dei tunnel, manutenzione trasporti pubblici, scavo fognature e un paio di altre cose.<br>'''Gordon''': Tu dove sei arrivato con le ricerche nei tunnel?<br>'''Peter Foley''': Ricordami di dire al reparto di tenere fuori le teste calde... Abbiamo varie pattuglie, è un groviglio immenso...<br>'''Gordon''': Prendete altri uomini, stringetelo in una rete, voglio che lo troviate.<br>'''Peter Foley''': Sì, certo, è l'uomo con la maschera, d'accordo.<br>'''Gordon''': Via quell'uniforme, lavori per me adesso: ci fa comodo qualche testa più calda, qui.<br>'''Blake''': Signore, magari è una [[coincidenza]].<br>'''Gordon''': Ora sei un detective, ragazzo. Non puoi più credere alle coincidenze, non ne hai il permesso.
 
*'''Tate''': {{NDR|Bruce e Tate si incontrano davanti casa di Bruce, sotto la pioggia}}: Non le apre nessuno?<br>'''Bruce''': No. Sono... da solo, adesso.<br>'''Tate''': Ha le chiavi?<br>'''Bruce''': ...Mai usate.
 
*'''Bruce''': Spero che non ti piacessi per i miei soldi...<br>'''Tate''': La sofferenza tempra il carattere. Mi occuperò io dell'eredità dei tuoi genitori, Bruce. {{NDR|Tate prende una foto di Rachel}} Chi è questa? Dov'è Alfred?<br>'''Bruce''': Se ne è andato. Si è portato via tutto. {{NDR|Ii due si baciano, quando all'improvviso va via la luce}}<br>'''Tate''': Ma che cos'è?<br>'''Bruce''': Mh, mi hanno staccato la corrente...
 
*'''Bruce''': Sei brava.<br>'''Tate''': Quando ero bambina, non avevamo quasi niente. Ma nelle sere in cui avevamo un fuoco acceso, ci sentivamo molto più ricchi.<br>'''Bruce''': Pensavo che la tua famiglia fosse facoltosa.<br>'''Tate''': Non sempre. Non quando ero piccola. {{NDR|Bruce accarezza un cicatrice sulla schiena di Tate}} Un antico errore.<br>'''Bruce''': Ne ho fatto qualcuno anch'io.<br>'''Tate''': Più di qualcuno. Potremmo andarcene. Stasera. Prendiamo il mio aereo. Andiamo dove vogliamo.<br>'''Bruce''': Un giorno, magari... Non stanotte.
*'''Catwoman''': Non essere timido... Wayne dice che puoi darmi lo Smacchiatore.<br>'''Batman''': Dipende.<br>'''Catwoman''': Da cosa?<br>'''Batman''': Da quello che ne vuoi fare. L'ho comprato perché non finisse nelle mani sbagliate.<br>'''Catwoman''': Ancora non ti fidi di me, eh? Posso farti cambiare idea.<br>'''Batman''': Comincia portandomi da Bane.<br>'''Catwoman''': L'hai voluto tu. Da qui gli uomini di Bane pattugliano i tunnel e non sono dei semplici attaccabrighe.<br>'''Batman''': Nemmeno io.
 
*'''Catwoman''': Poco più avanti. {{NDR|Lascialascia che Batman cada nella trappola}} Dovevo convincerli a non uccidermi.<br>'''Batman''': Hai commesso un grave errore.<br>'''Bane''': Non grave quanto il tuo, temo.<br>'''Batman''': Bane.<br>'''Bane''': Non atteniamoci al cerimoniale, Signor Wayne... {{NDR|cominciano a lottare}} Questi ti sono costati la tua forza, la vittoria ti ha sconfitto. {{NDR|continuano a lottare}} La teatralità e l'inganno sono strumenti potenti per i non iniziati. Ma noi siamo iniziati, non è vero, Bruce? Membri della Setta delle Ombre. E tu ci hai traditi.<br>'''Batman''': "Ci"?! Tu sei stato scomunicato da una banda di psicopatici.<br>'''Bane''': Sono io la Setta delle Ombre. E sono qui per compiere il destino di Ra's Al Ghul! Combatti come un giovane, senza risparmiarti. Ammirevole ma inappropriato. {{NDR|Batman oscura le luci}} Ooh, pensi che l'oscurità sia tua alleata, ma tu hai solo adottato le tenebre. Io ci sono nato, mi hanno plasmato. Ho visto la luce quando ero già un uomo, a quel punto per me era solo ACCECANTE.! L'ombra ti tradisce... perché appartiene A ME! Ii farò vedere dov'era la mia casa, mentre mi preparavo a riportare la giustizia. Poi ti spezzerò. {{NDR|Bane fa esplodere il soffitto facendo cadere la Tubler}} Il tuo prezioso arsenale, accetto con gratitudine. Ci servirà... Ah sì, mi chiedevo cosa avrebbe ceduto prima. Se il tuo spirito... o il tuo corpo! {{NDR|Romperompe la schiena a Batman}}
 
*'''Blake''': Ho mostrato la sua foto al deputato, e indovini un po'?<br/>'''Selina Kyle''': Non mi dica... È ancora innamorato?<br/>'''Blake''': Ah, sì, come un gatto in calore... Però l'ha denunciata lo stesso. Ha commesso qualche errore, signorina Kyle.<br/>'''Selina Kyle''': Una ragazza deve pur mangiare.<br/>'''Blake''': E lei ha un bell' appetito...<br/>'''Blake''': Perché vuole scappare? Non può nascondersi con questa fedina.<br/>'''Selina Kyle''': Forse non è da voi che sto scappando.<br/>'''Blake''': E da chi? Da Bane? Che cosa sa di lui?<br/>'''Selina Kyle''': Che dovreste temerlo almeno quanto lo temo io...<br/>'''Blake''': Possiamo darle protezione. Ok... Quando l'ha individuata stavo cercando un amico, Bruce Wayne... L'hanno ucciso?<br/>'''Selina Kyle''': Non ne sono sicura...
*'''Bruce''': Perché non ti limiti... a uccidermi ?<br/>'''Bane''': Tu non temi la morte, anzi, la accogli! La tua punizione deve essere più severa.<br/>'''Bruce''': Tortura?<br/>'''Bane''': Si, ma non del tuo corpo... della tua anima.<br/>'''Bruce''': Dove siamo?<br/>'''Bane''': A casa, dove ho appreso la verità sulla disperazione, come la apprenderai tu. C'è una ragione per cui questa prigione è il peggiore inferno sulla terra: la speranza! Ogni uomo che è marcito qui nei secoli, ha guardato la luce e immaginato di arrampicarsi verso la libertà. Così facile, così semplice. E come naufraghi che si gettano in mare per la sete incontrollabile... molti sono morti nel tentativo. Qui ho imparato che non ci può essere disperazione senza speranza. E così, mentre terrorizzerò Gotham, le darò in pasto la speranza per avvelenarle l'anima. Lascerò che credano di poter sopravvivere, li vedrai arrampicarsi l'uno sull'altro, per restare al sole. Potrai assistere mentre torturo un'intera città. E poi, quando avrai capito la profondità del tuo fallimento, compiremo il destino di Ra's al Ghul. Distruggeremo Gotham. E dopo, quando avremo finito e Gotham sarà... cenere... avrai il mio permesso di morire.
 
*'''Medico detenuto''': Chiede quanto pagheresti per farti morire. Gli ho detto, gli ho detto che non hai niente.<br>'''Bruce''': È il gusto di farlo.<br>'''Medico detenuto''': Mi pagano molto di più per tenerti in vita. Proverà ad arrampicarsi. {{NDR|riferendosi all'uomo che scala il pozzo}}<br>'''Bruce''': Qualcuno ce l'ha mai fatta?<br>'''Medico detenuto''': Ma certo che no. {{NDR|Ll'uomo inizia a parlare in lingua straniera}} Dice che qualcuno ci è riuscito. Un innocente. Era nato qui, in questo inferno.<br>'''Bruce''': Bane...<br>'''Medico detenuto''': Un'antica leggenda. Niente di più. {{NDR|Accendeaccende una tv}}<br>'''Bruce''': Cos'è ?<br>'''Medico detenuto''': Quello che vogliono che tu veda succederà presto.
 
*'''Bane''': Gotham, prendi il controllo. Prendete il controllo della vostra città... [...] Questo è lo strumento della vostra liberazione... Riveli la sua identità al mondo.<br>'''Pavel''': Dottor Leonid Pavel, fisico nucleare. [...]<br>'''Bane''': E cosa... cos'è questa?<br>'''Pavel''': È una bomba a neutroni completamente armata, con un raggio di esplosione di sei miglia.<br>'''Bane''': E chi è in grado di disarmare un tale dispositivo?<br>'''Pavel''': Io solamente.<br>'''Bane''': Solo lei. Grazie, caro dottore. {{NDR|spezza il collo a Pavel}} Ora, questa bomba è armata, e questa bomba è mobile! E l'identità di chi la farà esplodere è un mistero, perché uno di voi ha in mano l'innesco. Noi non siamo qui come conquistatori, ma come liberatori, per restituire il controllo della città ai suoi abitanti. E al primo segno di interferenza del mondo esterno... O se qualcuno dovesse tentare di fuggire, questa persona qualunque, questo cittadino, questo oscuro eroe... farà esplodere la bomba. Da ora è in vigore la legge marziale, tornate alle vostre case, stringetevi alle vostre famiglie e aspettate. Domani reclamerete ciò che è vostro di diritto.
*'''Medico detenuto''': Te lo avevo detto che non era possibile.<br>'''Bruce''': Avevi detto che un innocente ce l'ha fatta.<br>'''Medico detenuto''': Ma non era una creatura qualunque. Era nata all'inferno, forgiata nella sofferenza, temprata dal dolore... Non un uomo nato nel privilegio.
 
*'''Agente forze speciali''': Morirò, piuttosto che parlare.<br>'''Bane''': Siamo in sintonia, capitano. {{NDR|Lolo uccide premendo sulla sua gola con il ginocchio}}<br>'''Mercenario''': C'erano persone che vivevano di sopra.<br>'''Bane''': Radunatele per il giudizio. E impiccatele, in modo che il mondo le veda.
 
*'''Medico detenuto''': Dice che il salto per la libertà non si fa con la forza.<br>'''Bruce''': È il mio corpo a fare il salto.<br/>'''Detenuto cieco''': Sopravvivenza e spirito. L'anima.<br>'''Bruce''': La mia anima è pronta ad evadere quanto il mio corpo.<br/>'''Detenuto cieco''': La paura ti fa fallire.<br>'''Bruce''': No, non ho paura. Sono furioso...
*'''Bane''': Sei tornato per morire con la tua città!<br>'''Batman''': No. Sono tornato per fermare te!
*'''Batman''': Controlla le porte. Dov'è il tuo innesco?! Dov'è?! Dimmelo! Non lo avresti mai dato ad una persona qualunque. Dove lo ha messo?! Dov'è?! Dov'è l'innesco?! Dimmi dov'è! Dimmi dov'è l'innesco, poi avrai il mio permesso di morire. [...]<br>'''Bane''': Ti ho sconfitto... come hai fatto a tornare?<br>'''Batman''': Pensavi di essere l'unico che potesse conquistare la forza per scappare? Dov'è l'innesco?<br>'''Bane''': Io non sono mai scappato.<br>'''Batman''': Il bambino... Il figlio di Ra's al Ghul ha fatto la scalata.<br>'''Tate''': Ma non è lui il figlio di Ra's Al Ghul. {{NDR|Pugnalapugnala Batman all'addome}} Sono io. E anche se non sono una persona qualunque, sono una cittadina. [...]<br>'''Batman''': Miranda? Perché?<br>'''Tate''': Talia. Mia madre mi diede il nome Talia prima di essere uccisa. E sarei morta anch'io se non fosse stato per il mio protettore: Bane.[...] Io sono fuggita dal pozzo. Ho trovato mio padre... e l'ho portato indietro per esigere una terribile vendetta. Ma ormai i detenuti e il dottore avevano fatto scempio del mio amico. Il mio protettore. La Setta ci ha accolti, ci ha addestrati. Ma mio padre non poteva accettare Bane. Vedeva in lui solo un mostro. La sua esistenza lo riportava all'inferno in cui aveva lasciato morire sua moglie. Ha scomunicato Bane dalla Setta delle Ombre. Il suo unico crimine... era stato amare me. Non sono riuscita a perdonare mio padre... finché non lo hai ucciso. [...]<br>'''Batman''': Lui voleva uccidere milioni di persone innocenti.<br>'''Tate''': "Innocenti" è una parola forte per gli abitanti di Gotham, Bruce. Io rendo onore a mio padre compiendo il suo lavoro. La vendetta contro l'uomo che l'ha ucciso è solo il premio per la mia pazienza. Vedi, è il [[coltello]] più lento, il coltello che si prende il suo tempo. Il coltello che aspetta anni senza dimenticare, e poi morbidamente penetra fra le ossa. È quello il coltello... che ferisce di più. <br>'''Batman''': Ti prego... {{NDR|Miranda Tate preme il pulsante ma non accade niente}}<br>'''Batman''': Forse il tuo coltello è stato troppo lento.<br>'''Tate''': Gordon... gli hai detto come bloccare il mio segnale... Ma non importa. Ha ragalatoregalato a Gotham undici minuti...
*'''Gordon''': Che fai?<br/>'''Batman''': Posso portarlo oltre la baia!<br/>'''Catwoman''': Lo prepari per volare sull'acqua e poi ti lanci?<br/>'''Batman''': Non c'è il pilota automatico.<br/>'''Catwoman''': Potevi andare ovunque, essere qualunque cosa, ma sei tornato qui.<br/>'''Batman''': Anche tu.<br/>'''Catwoman''': Si vede che siamo due idioti... {{NDR|Lolo bacia}}
 
*'''Gordon''': Non mi è mai importato sapere chi fossi.<br/>'''Batman''': E hai fatto bene.<br/>'''Gordon''': Ma Gotham dovrebbe conoscere l'eroe che l'ha salvata dalla morte!<br/>'''Batman''': Chiunque può essere un eroe. Anche un uomo che fa una cosa semplice e rassicurante, come mettere un cappotto sulle spalle di un bambino per fargli capire che il mondo non è finito.<br/>'''Gordon''': Bruce Wayne...
Utente anonimo