Tommaso Di Francesco: differenze tra le versioni

(Creata pagina con "'''Tommaso Di Francesco''' (1948 – vivente), giornalista, poeta e scrittore italiano. ==Citazioni di Tommaso Di Francesco== {{cronologico}} *Salvini non...")
 
*Stiamo nella [[Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord|Nato]] perché è il passaporto per vendere le nostre armi, finché c'è guerra c'è speranza per il made in Italy, alla faccia dell’articolo 11 della Costituzione.<ref>Da ''[https://ilmanifesto.it/sanzioni-a-mosca-un-gioco-nato-truccato/ Editoriale Sanzioni a Mosca, un gioco nato truccato]'', ''Ilmanifesto.it'', 8 giugno 2018.</ref>
*{{NDR|Sull'[[immigrazione]] in Europa}} La realtà davanti ai nostri occhi è quella di una immensa fortezza reticolata, di una smisurata frontiera di fili spinati che va dai muri di lame di Ceuta e Melilla fino ai confini blindati e armati della Bulgaria, dal muro di fili spinati che si sta erigendo vicino Calais per comune accordo tra Londra-dopoBrexit e Parigi, alla muraglia di cavalli di Frisia dell'Ungheria alla Slovenia e al suo muro verso la Croazia, alla militarizzazione del confine austriaco. Muri che materializzano di fatto la volontà, nascosta o esplicita, di rifiutare, con la redistribuzione di quote rispetto ai flussi, ogni possibile accoglienza.<ref>Da ''[https://ilmanifesto.it/ridateci-nizza-e-mentone/ Editoriale Ridateci Nizza e Mentone]'', ''Ilmanifesto.it'', 14 giugno 2018.</ref>
 
{{Int|Da ''[https://ilmanifesto.it/populismi-di-governo-la-prevedibile-imprevedibilita/ Populismi di governo, la prevedibile imprevedibilità]''|''Ilmanifesto.it'', 26 maggio 2018.}}
*La nascita del [[governo Conte]] in Italia si inscrive nell'avvento di una stagione-deriva del nazional-populismo al governo del mondo.
*{{NDR|Sul [[governo Conte]]}} Avremo una ripresa di statalismo accentratore di destra – dopo che la sinistra ha dismesso la questione del ruolo dello Stato in economia – per la difesa del "first", prima la nazione mia contro la tua; per una Europa che diventi baluardo degli esclusivismi: la nazione contro la finanza internazionale, i dazi contro quello che finora è stato definito libero commercio, gli interessi nazionali contro l'"invasione" dei migranti da ricacciare via dalla "civiltà occidentale".
*{{NDR|Sulla formazione del [[governo Conte]]}} Tutti sbraitano per [[Paolo Savona|Savona]] all'economia, ma nessuno protesta per [[Matteo Salvini|Salvini]] ministro degli interni.
 
==Note==
6 897

contributi