Differenze tra le versioni di "Gaio Valerio Catullo"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
 
*''In te, si in quemquam, dici pote, putide Victi, | id quod uerbosis dicitur et fatuis: | ista cum lingua, si usus veniat tibi, possis | culos et crepidas lingere carpatinas. | Si nos omnino uis omnes perdere, Victi, | Hiscas: omnino quod cupis efficies.'' ([[s:la:Carmina (Catullus)/98|XCVIII]])
**''Quanto suol dirsi a un grullo maldicente, | dir si può contro a te, Vezio fetente: | con una lingua tal puoi dei villani | ripulire le scarpe e i deretani. | O Vezio, vuoi finirmi in un momento? | Apri la bocca, ed otterrai l'intento.'' ([[s:Le poesie di Catullo/98|XCVIII]])
**''Quando fu detto mai di parolai e stronzi | si può dire di te, vezzoso Vezzio, | che questa [[lingua]] tua se ti conviene | lecca culi e scarpacce rusticane. | Se tu ci vuoi distruggere in un colpo | schiudi la bocca, Vezzio, è irresistibile.'' (2007)
 
42 716

contributi