Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
 
*''Apelle, figlio di Apollo | fece una palla di pelle di pollo, | tutti i pesci vennero a galla | per vedere | quella bella palla di pelle di pollo | fatta da Apelle, figlio di Apollo.''<ref>Questo scioglilingua è attestato già da [[Americo Scarlatti]] nella raccolta ''Amenità letterarie'' del 1915, quindi anteriore come origine a tale data.</ref><ref>Citato in [[Giampaolo Dossena]], ''Il dado e l'alfabeto'', Zanichelli, 2004.</ref>
*''La [[marmotta]], quando annotta, | nella grotta già borbotta, | che la pappa non è cotta! | Quando è cotta | riborbotta, perché è scotta!''<ref>Citato in [http://migueldaddariobooks.blogspot.com Miguel D'Addario], ''Manuale di oratoria'', traduzione di Catia Polverini, Babelcube Inc., 2017, [https://books.google.it/books?id=rKlDDgAAQBAJ&pg=PT46 p. 46].</ref>
*''Pisa pesa e pesta il pepe al papa, | il papa pesa e pesta il pepe a Pisa.''<ref>Citato in Miguel D'Addario, ''Manuale di oratoria'', traduzione di Catia Polverini, Babelcube Inc., 2017, [https://books.google.it/books?id=rKlDDgAAQBAJ&pg=PT44 p. 44].</ref>
*''Se l'arcivescovo di Costantinopoli | si disarcivescostantinopolizzasse, | vi disarcivescostantinopolizzereste | per disarcivescostantinopolizzare lui?''<ref name=galga>Citato in Vittorio Galgano, ''Come diventare un asso della vendita'', FrancoAngeli, [https://books.google.it/books?id=-tH-CQAAQBAJ&pg=PA45 pp. 45-46]. ISBN 8891702420</ref>
Utente anonimo