Differenze tra le versioni di "Nigel Warburton"

m
→‎Citazioni: punteggiatura
(→‎Citazioni: John Rawls)
m (→‎Citazioni: punteggiatura)
*'[[Esistenzialismo]]' è il termine con cui viene designata la filosofia di [[Jean-Paul Sartre|Sartre]]; deriva dal concetto secondo il quale noi ci troviamo prima di tutto ad ''esistere'' in questo mondo, e poi dobbiamo decidere cosa fare delle nostre vite. Avrebbe potuto essere esattamente l'opposto: avremmo potuto essere come dei coltellini tascabili, progettati per uno scopo preciso. Ma, pensava Sartre, così non è. Nella sua concezione, la nostra esistenza è anteriore alla nostra essenza, mentre per gli oggetti progettati l'essenza precede l'esistenza. (cap. 33, p. 211)
*Nel ''Secondo sesso'', [[Simone de Beauvoir]] imprimeva una svolta diversa alla filosofia esistenzialista, sostenendo che le [[Donna|donne]] non sono nate donne, ma lo diventano: con questo intendeva dire che le donne tendono ad adeguarsi all'ideale che gli uomini hanno delle donne. Essere ciò che un uomo si aspetta da te è una scelta, ma le donne, essendo libere, possono decidere da sole ciò che vogliono essere. Non esiste un'essenza, un modo naturale di essere donna a cui devono adeguarsi. (cap. 33, p. 211)
*Il colpo di genio di [[John Rawls|Rawls]] è stato l'elaborazione di un esperimento mentale – quello che egli chiamò ''posizione originaria'' – che minimizza alcuni dei nostri pregiudizi egoistici. L'idea centrale è molto semplice: progettiamo una società migliore, ma facciamolo senza pensare alla posizione che noi occuperemo in quella società. Non sappiamo, cioè, se saremo ricchi o poveri, se avremo una disabilità, se saremo di bell'aspetto, maschi o femmine, brutti, intelligenti o sciocchi, talentuosi o del tutto privi di qualsiasi dote particolare, omosessuali, bisessuali o eterosessuali. Rawls pensa che da dietro questo 'velo di ignoranza' sceglieremo princìpi più equi, perché ignoriamo dove finiremo e che tipo di persone saremo in quell'ipotetica società. (cap. 38, p. 241)
 
===[[Explicit]]===
19 663

contributi