Differenze tra le versioni di "Gotham (terza stagione)"

nessun oggetto della modifica
*'''Bullock''': Scusa se ho dubitato di te.<br/>'''Gordon''': Non l'hai fatto. Non quando contava.
==Episodio 10, ''Bomba a tempo''==
*'''Oswald''': Abbiamo dei trascorsi, tu e io. Ma se provi ancora a puntarmi la pistola addosso, Olga dovrà pulire da terra il tuo cervello. E' un'autentica maga con le macchie.<br/>'''Barbara''': {{NDR|sorridendo}} Ciao, Pinguino.
*'''Tabitha''': Dimmi che cosa vuoi.<br/>'''Edward''': Voglio spezzare il cuore di Butch, prima di porre fine alla sua vita. Una cosa tipo occhio per occhio.{{NDR|guarda la sua mano e sorride}} Ma in questo caso... prenderò una mano.
*Tabby, le ultime settimane sono state le più belle della mia vita. E' lo stesso se non mi ami. Perché io ti amo. E per uno come me, questo è sufficiente. {{NDR|rivolgendosi a Edward}} Quanto a te, hai ragione, l'ho uccisa. Ho ucciso la donna che amavi. E sai che cos'ha detto prima che le ficcassi una pallottola in testa? Sai che cosa mi ha detto? Ha detto che avrebbe tanto voluto stare con un vero uomo. ('''Butch Gilzean''')
*'''Barbara''': Questa donna, Isabella. Nygma ha detto che era una bibliotecaria, giusto? Chi ucciderebbe una bibliotecaria, qual'è il motivo?<br/>'''Butch''': Non lo so, un libro reso in ritardo, le cose sfuggono di mano.
*Sono stufa di sedere al tavolo dei bambini. Se ho ragione, possiamo avere molto più della vendetta. Possiamo avere tutto. Non serve andare in guerra, dobbiamo solo iniziarne una. ('''Barbara Kean''')
==Episodio 11, ''Ossessione''==
*E' il classico caso di posto sbagliato nel momento sbagliato, uno prende il cranio di un altro con entrambe le mani e lo spreme, lo vedo continuamente. ('''Harvey Bullock''')
*'''Barbara''': {{NDR|tossendo}} Pinguino!<br/>'''Edward''': Hai tossito il nome di Pinguino?
* Jim, sei in anticipo. le nostre strade non dovevano ancora incrociarsi. Ma non ti ucciderò adesso. Se lo facessi, diventeresti un martire. E lei ti porterebbe nel cuore per sempre. No, prima di ucciderti... lei dovrà odiarti. E ti odierà. ('''Mario Calvi''')
*Io so di chi stai parlando. Oh sì, va da sé, una piccola puntura e ora il virus è il suo re. Ma ora non c'è niente che tu possa dire, nessuna tua parola potrà estorcere da me il più piccolo indizio. Perché questo gioco è il mio gioco, dico io quando finisce, e per ora il divertimento a me gradisce! ('''Jervis Tetch''')
*Niente! Niente da me avrai, il suo nome da me non lo caverai, taglia, schiaccia, sangue, la terra freme, da guarire a uccidere il passo è breve. ('''Jervis Tetch''')
*'''Gordon''': Ti amo. Ti amo. Non ho mai smesso. Volevo raggiungerti non appena uscito di prigione, ma non ce l'ho fatta. Mi vergognavo. Credevo di dover prima aggiustare le cose, ma alla fine sono venuto da te. Ti ho vista, dalla finestra. Con lui. Sorridevi, sembravi felice. Non me la sono sentita di entrare. Una decisione che rimpiango da allora. Ti prego, non sposarlo.<br/>'''Leslie''': Dopo il matrimonio, Mario e io lasceremo Gotham. Non ti vedrò mai più.<br/>'''Gordon''': Lee...<br/>'''Leslie''': {{NDR|piangendo}} Accidenti a te, venirmi a dire questo ora! Vieni qui con le tue accuse assurde e, siccome io non ti credo, te ne esci con questo! Come osi! {{NDR|lo schiaffeggia}}<br/>'''Gordon''': Non capisci? Vuole che tu mi odi.<br/>'''Leslie''': Be', c'è riuscito.
==Episodio 12, ''Fantasmi''==
*'''Zsasz''': Sono qui come messaggero.<br/>'''Gordon''': Okay, ti ascolto.<br/>'''Zsasz''': Sei pieno di problemi. Uccidere il figlio del Padrino...è fuori di sé. Non l'avevo mai visto così.<br/>'''Gordon''': Voglio parlargli.<br/>'''Zsasz''': Oh no, è troppo tardi.Non ci vorrà molto prima che lui dia l'ordine di piantarti una pallottola in testa.<br/>'''Gordon''': Puoi tentare.<br/>'''Zsasz''': Io non vado a tentativi. E non torno mai sui miei passi. Non mi vedrai arrivare. E non sentirai nulla. Se non avremo più occasione di parlarci...è stato bello conoscerti. Sei un bravo ragazzo. E comunque, bel colpo con Mario. Non mi è mai piaciuto.
*Sei tu il vero virus, Jim. Tu irrompi nella vita delle persone finché non le distruggi. ('''Leslie Thompkins''')
*'''Barnes''': Vuoi sapere di tuo marito, vero? Se era un maniaco malato? Se ti avrebbe uccisa? Be' posso dirti questo: non mi sono mai sentito meglio in vita mia, più sicuro, più forte, più concentrato. Perfino adesso lo sento scorrere nelle mie vene, guarisce il mio corpo.<br/>'''Leslie''': Quindi, Mario avrebbe potuto vivere una vita normale? Avremmo trovato una cura. Jim non doveva ucciderlo.<br/>'''Barnes''': Una cura? Questo virus non è una malattia, è solo l'antidoto. E' la cosa migliore che mi sia mai capitata. Non mi serve una cura. Assassini, ladri, stupratori... James Gordon è uno di loro. Quando uscirò da qui, e fidati, succederà, lui sarà il primo che giudicherò. Lui e il pattume umano che contagia questa città. Tutti saranno giudicati, condannati e infine giustiziati! Purificherò Gotham e gli innocenti mi ringrazieranno! Il loro salvatore! Il loro giustiziere!
 
==Episodio 16, ''La corte dei gufi''==
276

contributi