Società: differenze tra le versioni

513 byte aggiunti ,  4 anni fa
Nessun oggetto della modifica
*È evidente che nelle società democratiche l'interesse degli individui, così come la sicurezza dello stato, esigono che l'[[educazione]] della maggioranza sia scientifica, commerciale e industriale, piuttosto che letteraria. ([[Alexis de Tocqueville]])
*È premessa indispensabile per la realizzazione d'una società equa ed umana la completa emancipazione della [[donna]]. ([[Ester Dinacci]])
*Esiste una profonda divisione nella società odierna: tra coloro che vogliono godersi i frutti del loro lavoro, rispettando e sostenendo le leggi del paese, e un crescente numero di persone che è di moda apostrofare come disagiate, come svantaggiate, o diversamente motivate, che noi chiamavamo persone pigre, disoneste persino, persone che non accettano la responsabilità delle loro azioni o della loro vita. ([[Francis Urquhart]], ''[[House of Cards (miniserie televisiva)#Seconda stagione|House of Cards]]'')
*Forse che nella società si vale realmente per quello che si è, o non più precisamente per ciò che si dimostra? ([[Carlo Maria Franzero]])
*I grandi [[Partito|partiti]] rovesciano la società, i piccoli l'agitano; gli uni la ravvivano, gli altri la depravano; i primi talvolta la salvano scuotendola fortemente, mentre i secondi la turbano sempre senza profitto. ([[Alexis de Tocqueville]])
*Il [[scopo|fine]] supremo ed ultimo della società è la completa unità e l'intimo consentimento di tutti i suoi membri.
*L'istinto sociale appartiene dunque agli istinti fondamentali dell'uomo. L'uomo è ''destinato'' a vivere in società, egli ''deve'' vivere nella società; se vive isolato non è un uomo completo e compiuto, e contraddice a se stesso.
*L'[[uomo]] ha la missione di vivere in società; se viene isolato, non è un uomo intero e completo, anzi contraddice se stesso.
 
==Voci correlate==
25 573

contributi