Differenze tra le versioni di "Gotham (terza stagione)"

(+Immagine)
*'''Oswald''': Gotham trabocca di criminalità, Butch. Chi meglio di un criminale per ripulirla?<br/>'''Butch''': Ok, ho avuto a che fare del peggio del peggio di Gotham, ma i politicanti... mi fanno paura.
*'''Mario''' {{NDR|cucendo la testa di Jim}}: Lee parla benissimo di lei. Sono Mario, il fidanzato di Lee.<br/>'''Gordon''': Gentile, da parte sua.<br/>'''Mario''': Senti, Jim, non so come vedi questa storia, ma...voglio che tu sappia che io l'amo moltissimo, avrò cura di lei.<br/>'''Gordon''': Buono a sapersi.<br/>'''Mario''': Tra noi tutto ok?<br/>'''Gordon''': Sì, certo. perché non dovrebbe, è storia vecchia e superata, ormai, tra me e Lee. Non avrai nessun problema da me. Auguro a entrambi il meglio.<br/>'''Mario''': Grazie. Ho finito.<br/>'''Gordon''' {{NDR|sorridendo}}: Ma, se dovessi farle del male, ti verrei a cercare e ti ucciderò.
==Episodio 4, ''Il sindaco di Gotham''==
*Non sono un mostro. Ma se ne vuoi vedere uno, aspetta che mio fratello venga a prendermi. ('''Alice Tetch''')
*{{NDR|a Gordon, che le ha chiesto un favore}} Oh, allora Jim devi essere completamente fottuto. ('''Barbara Kean''')
*'''Barnes''': Senti, hai avuto delle brutte botte. Blackgate, Lee...non so che è successo quando sei andato da lei, posso immaginare. Ma a un certo punto devi fare pace con le decisioni che hai preso.<br/>'''Gordon''': E se non ci riesco?<br/>'''Barnes''': Impara da me. Fa' di non svegliarti un giorno e renderti conto che sono passati vent'anni.
*'''Gordon''': Dovrai fidarti di me.<br/>'''Bullock''': Be', ricordati di farmelo incidere sulla lapide.
*'''Oswald''': {{NDR|dopo essere stato eletto sindaco}} Non mi si può comprare, ma rubare con uno sguardo. Senza valore per uno, ma inestimabile per due. L'amore. Mi amano.<br/>'''Edward''': Se compravi le elezioni non avresti mai saputo. E adesso lo sai. Bella sensazione, eh?<br/>'''Oswald''': Come sapevi che avrei vinto?<br/>'''Edward''': Ho sempre creduto in te, anche quando non credevi in te stesso.<br/>'''Oswald''': {{NDR|a Butch}} Tu. Non hai mai creduto che potessi vincere con le mie forze. Mi sa che non sei tagliato per queste cose.<br/>'''Butch''': Cosa?! Vuoi prendermi in giro?! Questo...<br/>'''Oswald''': Tranquillo, mi servi comunque come spacca ossa. {{NDR|a Edward}} Andiamo Ed. Il pubblico ci aspetta.
==Episodio 5, ''Qualunque cosa per te''==
*'''Edward''': Il popolo ti adora. La gang ti temono. E domani sera la cream di Gotham si riunirà per festeggiare te. Che cosa potresti chiedere di più?<br/>'''Oswald''': Condividerlo con qualcuno.
*'''Butch''': Mettiamola così. Io riprendo il mio posto accanto a Pinguino e ti proteggo.<br/>'''Tabitha''': Farai molto più di questo. Sei in debito. E un giorno io verrò a riscuotere.
*'''Bruce''': Quanto dobbiamo restare?<br/>'''Alfred''': Il tempo perché il mondo la veda, signorino Bruce, essere Bruce Wayne e sorridere.<br/>'''Bruce''': E' questa la nostra vita, ora? Feste e finti sorrisi? Mi mancano i vecchi tempi.<br/>'''Alfred''': Anche a me.
*'''Butch''': Tu che fai le scalpe a Oswald.<br/>'''Zsasz''': Senti da che pulpito viene la predica.
*'''Bruce''': C'è qualcosa fra di noi. Lo so che c'è. Anche tu lo devi sentire.<br/>'''Selina''': Regola uno: non ti azzardare a dirmi cosa fare. {{NDR|lo bacia}}<br/>'''Bruce''': Quindi senti qualcosa per me? Sono confuso.<br/>'''Selina''': Bene. {{NDR|se ne va}}
*Spero tu sappia, Oswald... che io farei qualunque cosa per te. Potrai sempre contare su di me. ('''Edward''')
==Episodio 6, ''Il gioco delle coppie''==
*'''Gordon''': E' per tua sorella, non è così? Nella tua mente bacata incolpi me per la sua morte<br/>'''Tetch''': Non parlare di lei!<br/>'''Gordon''': Ho avuto modo di consocerla, era una brava persona, per questo ti odiava, per questo è morta cercando di sfuggire da te. Vuoi la vendetta? Ucciditi.
* {{NDR|tenendo Leslie e Valerie in ostaggio}} Le presentazioni: Lee Thompkins, ti presento Valerie Vale. Entrambe avete una cosa molto importante in comune. Siete le due metà del cuore di Jim Gordon. ('''Jervis Tetch''')
*'''Oswald''': Salve, Luke. Sono il sindaco Cobblepot. Perché non giochi con gli altri bambini?<br/>'''Luke''': E se poi succede che non gli piaccio?<br/>'''Oswald''': Be', non potrai mai saperlo se prima non provi. {{NDR|sogghignando}} E se poi non ti vogliono...come ti girano le spalle li butti giù per le scale.
*'''Leslie''':Tu e Jim siete fatti l'uno per l'altra.<br/>'''Valerie''': Grazie.<br/>'''Leslie''': Non è un complimento.
*'''Isabella''': Ti affanni per non perdermi, quando sono perduto ti affanni per riguadagnarmi. Che cosa sono?<br/>'''Edward''': Il tempo.
 
==Episodio 16, ''La Corte dei Gufi''==
276

contributi