Differenze tra le versioni di "Giorgio Gaber"

 
*''Ho bisogno di un delirio | che sia ancora più forte, | ma abbia un senso di vita | e non di morte.'' (da ''Il delirio'', disco 1, n. 5)
*''Io non assomiglio ad Ambrogio, | l'interezza non è il mio forte, | per essere a mio agio | ho bisogno di una parte.'' (da ''Il comportamento'', disco 1, n. 7)
*''E se mi viene bene | se la parte mi funziona | allora mi sembra di essere | una persona.'' (da ''Il comportamento'', disco 1, n. 7)
*''Quando invece sto leggendo [[Georg Wilhelm Friedrich Hegel|Hegel]] | mi concentro sono tutto preso | non da Hegel naturalmente | ma dal mio fascino di studioso.'' (da ''Il comportamento'', disco 1, n. 7)
*''Mio nonno si è scelto una parte | che non cambia in ogni momento, | voglio dire che c'ha un solo | comportamento. || Io invece ho sempre bisogno | di una nuova definizione | e gli altri fanno lo stesso | è una tacita convenzione.'' (da ''Il comportamento'', disco 1, n. 7)
*''Se un giorno noi cercassimo | chi siamo veramente | ho il sospetto | che non troveremmo niente.'' (da ''Il comportamento'', disco 1, n. 7)
*''La [[solitudine]] | non è mica una follia | è indispensabile | per star bene in compagnia.'' (da ''La solitudine'', disco 2, n. 1)
*Non c'è popolo che sia più giusto degli [[Stati Uniti d'America|americani]]. Anche se sono costretti a fare una guerra, per cause di forza maggiore, s'intende, non la fanno mica perché conviene a loro. Nooo! È perché ci sono ancora dei posti dove non c'è né giustizia, né libertà. E loro... Eccola lì... pum! Te la portano. Sono portatori, gli americani. Sono portatori sani di democrazia. Nel senso che a loro non fa male, però te l'attaccano. (da ''L'America'', disco 2, n. 8)