Differenze tra le versioni di "Georges Jacques Danton"

m
Annullate le modifiche di 79.50.95.183 (discussione), riportata alla versione precedente di Dexbot
Etichette: Modifica visuale Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Annullate le modifiche di 79.50.95.183 (discussione), riportata alla versione precedente di Dexbot)
Etichette: Annulla Rollback
==Citazioni di Georges Jacques Danton==
*Dell'audacia, ancora dell'audacia e sempre dell'audacia! (citato in [[Giuseppe Fumagalli]], ''[[s:Indice:Chi l'ha detto.djvu|Chi l'ha detto?]]'', U. Hoepli, Milano, 1921, p. 395)
:''De l'audace, encore de l'audace, et toujours de l'audace''!
*{{NDR|[[Ultime parole]] rivolte al boia}} Mostra la mia testa al popolo: ne vale la pena!<ref>Citato in Michel Ragon, ''Lo spazio della morte: saggio sull'architettura, la decorazione e l'urbanistica funeraria'', Guida Editori, 1986, p. 196. ISBN 887042751X</ref>
*
*
▪ La libertà che noi abbiamo conquistato, l'abbiamo data a chi era schiavo e la lasciamo al mondo in eredità affinché moltiplichi e alimenti le speranze che abbiamo generato.
 
▪ Abbiamo dichiarato che su questa terra il più umile tra gli uomini è uguale al più illustre.
 
▪Dopo il pane, l'istruzione è il primo bisogno di un popolo.
 
▪Sarebbe meglio essere un povero pescatore che immischiarsi con il governo degli uomini.
 
▪ Quando vanno al patibolo col sorriso, quello è il momento di mandare in pezzi la falce della morte.
 
==Citazioni su Georges Jacques Danton==