Differenze tra le versioni di "Pianto"

372 byte aggiunti ,  3 anni fa
+1
(Vittorio Gassman)
(+1)
*Io non amo le lagrime, ma penso che peggio di tutto è non poter piangere: meglio piangere, ancor meglio aver voglia di piangere e trattenersi. ([[Lev Tolstoj]])
*La disgrazia di non piangere è una delle più crudeli ne' sommi dolori. ([[Silvio Pellico]])
*Lacrima tristi<br>''Ho il pianto facile | la lacrima sciolta. | Se una cipolla | fa lo spogliarello | piango a ruscello. | Se il raffreddore | s'incoccia in sinusite | piango come una vite | o un vitello. | E se c'è troppo fumo | in lacrime mi consumo. | Piango quando sbadiglio, | piango | dal gran ridere, | ma non piango mai | per piangere.'' ([[Marcello Marchesi]])
*Ma per quanto si pianga molto sinceramente, c'è sempre un momento in cui bisogna rimettere della cipria. ([[Henri Duvernois]])
*''Misera me! sollievo a me non resta | altro che il pianto; ed il pianto è delitto''. ([[Vittorio Alfieri]])