Avarizia: differenze tra le versioni

84 byte aggiunti ,  4 anni fa
+1
(+1)
*{{NDR|[[Diogene di Sinope]]}} Definì l'avarizia la metropoli di tutti i mali. ([[Diogene Laerzio]])
*Dovrai pur confessare che questa brama della [[ricchezza]] è per natura insita in tutti. Tutti infatti, in ogni età, in ogni condizione, in ogni onore, in ogni dignità, sono presi dal desiderio dell'oro, e cioè dell'avarizia, e godono dell'oro come di cosa ben nota ed affine. ([[Poggio Bracciolini]])
*Era avarissimo: quando dava la mano porgeva solo due dita. ([[Marcello Marchesi]])
*Gli avari sono tutori non padroni delle loro richezze. ([[Salvator Rosa]])
*L'avarizia accumula ricchezze che usa per il tornaconto personale, non nell'interesse collettivo. ([[Cesare Marchi]])