Vento: differenze tra le versioni

440 byte aggiunti ,  4 anni fa
Inserisco in voce tematica.
(Inserisco in voce tematica.)
*''Il vento sparso luccica tra i fiumi | della pianura, il monte ride raro | illuminandosi, escono barlumi | dall'acqua, quale messaggio più chiaro? È tempo di levarsi su, di vivere | puramente''. ([[Mario Luzi]])
*''La [[lontananza]] sai, è come il vento | spegne i fuochi piccoli, ma | accende quelli grandi... quelli grandi.'' ([[Domenico Modugno]])
*Ma il vento, quel vento di fine settembre, che fino ad allora si era aggirato di soppiatto intorno alla casa, aprì con violenza i battenti delle finestre, fece sventolare le tende e, come se portasse notizie da lontano, sfiorò e mosse ogni cosa nella stanza. Quindi spense la fiamma della candela. È l'ultima cosa che rammento. Ricordo ancora vagamente che più tardi Nanu chiuse le finestre, e io mi addormentai. ([[Sándor Márai]])
*Mi sembra duro pensare che il rumore del vento tra le foglie non sia un oracolo. ([[Simone Weil]])
*''Quali dal vento le gonfiate vele | caggiono avvolte, poi che l'alber fiacca, | tal cadde a terra la fiera crudele.'' ([[Dante Alighieri]], ''[[Divina Commedia]]'')