Differenze tra le versioni di "Christopher Hitchens"

*Una volta screditati i principi della ragione e della scienza conquistati così faticosamente, il mondo non finirà nelle mani di ingenui erbivori che si circondano di cristalli e vanno in estasi per i versi [[Khalil Gibran]]. Il "vuoto" sarà riempito invece da convinti fondamentalisti di ogni risma che sanno già la verità per rivelazione e che in realtà puntano al potere concreto qui e ora.
:''Once the hard-won principles of reason and science have been discredited, the world will not pass into the hands of credulous herbivores who keep crystals by their sides and swoon over the poems of Khalil Gibran. The "vacuum" will be invaded instead by determined fundamentalists of every stripe who already know the truth by means of revelation and who actually seek real and serious power in the here and now.''<ref>{{en}} Da ''[http://www.slate.com/articles/news_and_politics/fighting_words/2010/06/charles_prince_of_piffle.html Charles, Prince of Piffle]'', ''Slate.com'', 14 giugno 2010.</ref>
 
{{Int|1=Da [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/02/19/con-senza-dio-hitchensla-fede-ci-rende.html?ref=search ''Con o senza Dio Hitchens. La fede ci rende cattivi'']|2=''la Repubblica'', 18 febbraio 2012}}
*Quando si accetta l'esistenza di un creatore e di un piano superiore, accade poi che gli esseri umani siano ridotti a oggetti di un esperimento crudele: quasi fossero degli esseri creati malati con l' imperativo di provare a guarire. Lo ripeto: esseri creati malati che ricevono un'intimazione a guarire. Ci sarebbe infatti una sorta di "dittatura celeste" posta sopra di noi per controllare che la guarigione avvenga, una specie di divina [[Corea del Nord]]. Avida e intransigente. Una dittatura che pretenderebbe adorazione incondizionata dall'alba al tramonto, sempre pronta a punire "peccati originali" che con tanto amore ci ha elargito fin dall'inizio come "difetto di fabbricazione". A questa "malattia congenita",a questo "difetto di fabbricazione", ci sarebbe però un rimedio. La dittatura celeste ci offre una via d'uscita: la salvezza. E la redenzione si può ottenere a un modico prezzo: quello di abdicare per sempre alle proprie facoltà mentali. Bisogna ammettere che la religione fa promesse straordinarie. E io sono del parere che promesse straordinarie richiedano prove altrettanto straordinarie a loro sostegno, mentre purtroppo accade, e in un modo alquanto bizzarro, che la religione non fornisca affatto dimostrazioni, neppure lontanamente ordinarie, per le sue straordinarie asserzioni sul soprannaturale.
*La religione fa compiere cose cattive alle persone buone e fa dire cose stupide alle persone intelligenti. Quando prendete per la prima volta fra le braccia un bambino appena nato non vi viene certo in mente di pensare: "Bello. Quasi perfetto! Ma adesso per favore passami il coltello di pietra per i suoi genitali così che io possa portare a termine il lavoro del Signore."
*Tutti nel mondo civilizzato - compresa la maggioranza degli arabi, degli ebrei e della comunità internazionale - sono d'accordo in linea di massima sul fatto che ci dovrebbe essere spazio sufficiente per due Stati, per due popoli nello stesso territorio. E allora perché non si riesce a realizzare questo progetto? L'Onu, gli Stati Uniti, i Quattro Grandi, l'Olp, il parlamento israeliano non ci riescono. Non si può fare perché i "partiti di dio" non lo vogliono. A causa delle presunte "sacre promesse" fatte in quella terra, non ci sarà mai pace, non si troverà mai alcun compromesso. Ci sarà invece miseria, vergogna, tirannia, e ciascun popolo ucciderà i figli dell' altro, perché così vogliono i libri antichi, le grotte e le reliquie... A questo punto pretendo: si alzi chi ha il coraggio di dire che questo è un bene per il mondo.
 
==''Dio non è grande: Come la religione avvelena ogni cosa''==
15 800

contributi