Differenze tra le versioni di "Jane Roberts"

m
+wikilink
m (+wikilink)
m (+wikilink)
*Senza la coscienza la [[materia]] non sarebbe nell'universo, a fluttuare in attesa che un altro componente le dia realtà, coscienza, esistenza o vivacità. (p. 277)
*Dato che non percepite il futuro e non comprendete che la vita procede in tutte le direzioni, allora sembra logico solo supporre che le forme attuali si basino su quelle precedenti. Ma così chiudete gli occhi alle prove che confutano questa teoria. (p. 278)
*Ciò che separa gli eventi non è il [[tempo]], ma la vostra percezione. Voi percepite gli eventi «uno alla volta». Il tempo, per come vi appare, è un'organizzazione psichica dell'esperienza. Gli apparenti inizio e fine di un evento, nascita e morte, sono semplicemente altre dimensioni di esperienza, come lo sono ad esempio il peso, l'altezza, la larghezza. (p. 280)
*Ogni uomo sa bene, dentro di sé, che la sua vita cosciente dipende da una dimensione di [[realtà]] molto più ampia. (p. 289)
*Dietro la trama di bene e di male c'è un valore spirituale molto più profondo. Tutte le religioni, mentre cercano di raggiungere la "verità" in qualche misura la temono e la fuggono. (p. 292)
*[[Nostradamus]] vide la dissoluzione della Chiesa Cattolica Romana come la fine del mondo. Non riusciva ad immaginare una civiltà senza di essa, e da qui nacquero le sue ultime predizioni, che andrebbero lette ricordando tutto questo. (p. 293)