Dino Compagni: differenze tra le versioni

m
sistemo
m (+wikilink)
m (sistemo)
'''Dino Compagni''' (1255 ca. – 1324), politico, scrittore e storico italiano.
 
*''Et non si può d'amor {{sic|propio}} parlare <br />| Aa chi non prova i suoi dolzi savori; <br />| Ee senza prova non sen può stimare <br />| Piùpiù che 'l cieco nato dei colori.'' (da ''La donna del poeta'',; in ''L'Intelligenza'', p. 4)
 
==''Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi''==
 
==Citazioni su Dino Compagni==
*[{{NDR|La ''Cronica'']}} È l'opera più viva e più bella di tutta la storiografia medievale. ([[Natalino Sapegno]])
*L'unico vero e grande storico dei primi secoli della nostra letteratura è Dino Compagni, contemporaneo di [[Dante Alighieri|Dante]] e simile a lui per forza della tempra morale ed artistica. ([[Attilio Momigliano]])
*Non è una meraviglia di scrittore Dino Compagni: contemporaneo a Dante; e autore di una tal prosa, che per brevità, precisione, vigore, non avrebbe da vergognarsene [[Gaio Sallustio Crispo|Sallustio]]? ([[Pietro Giordani]])
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|s=Autore:Dino Compagni|commons=Category:Dino Compagni}}
===Opere===
{{Pedia|Cronica delle cose occorrenti ne' tempi suoi||}}
 
{{DEFAULTSORT:Compagni, Dino}}
[[Categoria:Cronisti]]
[[Categoria:Politici italiani]]
[[Categoria:Scrittori italiani]]
[[Categoria:Storici italiani]]
[[Categoria:Cronisti]]