Differenze tra le versioni di "Figlio"

527 byte aggiunti ,  2 anni fa
Nilde Iotti
m (sistemo wikilink)
(Nilde Iotti)
*Le immagini di quei poveri orfanelli mi giovarono molto. Non saprei perché. Forse perché in Italia i figli... be', i figli sono sempre figli. (''[[Divorzio all'italiana]]'')
*Noi [[Stati Uniti d'America|americani]] [...] tiriamo su i figli guardandoli dallo specchietto retrovisore della macchina. ([[Diane Lane]])
*Noi chiediamo che sia possibile il riconoscimento a tutti gli effetti dei figli nati fuori del matrimonio, sia in costanza di matrimonio, sia quando quel matrimonio si sia spezzato, perché riteniamo che questa sia l'unica soluzione possibile, la unica soluzione morale giusta. [...] I figli non chiedono di venire al mondo e la responsabilità del fatto che siano venuti al mondo non è loro, è dei genitori che li hanno messi al mondo. Non può quindi ricadere su di loro la responsabilità dei genitori. ([[Nilde Iotti]])
*Patemo diceva sempe ca 'e figlie criature teneno bisogno 'e latte, mentre 'e figlie guagliune teneno bisogno 'e fiducia. (''[[Gomorra - La serie (seconda stagione)|Gomorra - La serie]]'')
*Pensare "prima" ai figli è irreale, non si sa cosa sia un figlio. Un figliolo è la nostra privata conferma del grande mistero della vita. Si osservano queste creature venute dal cosmo per causa tua, per volontà tua e vi riconosci una parte di infinito, di trascendente, che ti appartiene anche fisicamente, in forma tangibile. Posso toccare una creatura che è a metà, a mezzadria tra me e Dominedddio. Cosa meravigliosa, divina, la paternità. Quei sederini, quelle coscine, quei pelini, quegli occhini sono venuti da lontano per me. Non è sciocco né banale chiamarli un dono: sono veramente qualcosa che ti è stato donato dall'eternità, ma sono anche proprietà privata. Che visione antiquata è mai questa in tempi di collettivi! ([[Michele Valori]])
6 867

contributi