Differenze tra le versioni di "Giorgio Gaber"

+2, sistemo
(+5, sistemo)
(+2, sistemo)
 
*''Senza cattive o buone azioni, | senza altre strane deviazioni, | che se anche il fiume le potesse avere, | andrebbe sempre al mare. Così vorrei amare.'' (da ''Quando sarò capace di amare'', disco 2, n. 6)
*Bisogna assolutamente trovare il coraggio di abbandonare i nostri meschini egoismi e cercare un nuovo slancio collettivo magari scaturito proprio dalle cose che ci fanno male, dai disagi quotidiani, dalle insofferenze comuni, dal nostro rifiuto! Perché un uomo solo che grida il suo [[no]], è un pazzo. Milioni di uomini che gridano lo stesso no, avrebbero la possibilità di cambiare veramente il mondo. (da ''Mi fa male il mondo (seconda stagione)'', disco 2, n. 8)
 
===''Gaber 96/97''===
'''Etichetta''': GIOM GIOM-CD 01, 1996.
 
*''L'[[appartenenza]] | non è lo sforzo di un civile stare insieme, | non è il conforto di un normale voler bene, | l'appartenenza | è avere gli altri dentro di sé.'' (da ''Canzone dell'appartenenza'', n. 6)
*''L'appartenenza | è un'esigenza che si avverte a poco a poco | si fa più forte alla presenza di un nemico, di un obiettivo o di uno scopo.'' (da ''Canzone dell'appartenenza'', n. 6)
*''Sarei certo di cambiare la mia vita se potessi cominciare a dire noi.'' (da ''Canzone dell'appartenenza'', n. 6)
'''Etichetta''': GIOM GIOM-CD 02, 1998.
 
*Secondo me gli italiani e l'[[Italia]] hanno sempre avuto un rapporto conflittuale, ma la colpa non è certo dell'Italia, ma degli italiani, che sono sempre stati un popolo indisciplinato, individualista, se vogliamo un po' anarchico e ribelle, e troppo spesso cialtrone. Secondo me gli italiani non si sentono per niente italiani, ma quando vanno all'estero, li riconoscono subito. Secondo me gli italiani sono cattolici e laici, ma anche ai più laici piace la benedizione del papa. Non si sa mai. Secondo me gli italiani sono poco aggiornati e un po' confusi, perché non leggono i giornali. Figuriamoci se li leggessero. Secondo me non è vero che gli italiani sono antifemministi. Per loro la donna è troppo importante, specialmente la mamma. Secondo me gli italiani hanno sempre avuto come modello i russi e gli americani. Ecco come va a finire quando si frequentano le cattive compagnie. (da ''Secondo me gli italiani'', disco 2, n. 4)
 
===''La mia generazione ha perso''===
*''Ma io ti voglio dire | che non è mai finita, | che tutto quel che accade | fa parte della vita.'' (da ''Verso il terzo millennio'', n. 2)
*''La mia generazione ha visto | le strade, le piazze gremite | di gente appassionata, | sicura di ridare un senso alla propria vita. | Ma ormai son tutte cose del secolo scorso: | la mia generazione ha perso''. (da ''La razza in estinzione'', n. 5)
*''L'obeso ha un aspetto | imperturbabile e imponente, | è un grosso uomo che si muove lentamente, | mangia sempre dalla sera alla mattina | con l'isterica passione, | per qualsiasi proteina, | l'obeso è imprigionato | nel suo corpo assai opulento, | sembra un uomo generato | da un enorme allevamento.'' (da ''L'obeso'', n. 11)
*''L'obeso è l'infinito | di un Leopardi americano''. (da ''L'obeso'', n. 11)
*''L'obeso mangia idee, mangia opinioni, | computer, cellulari, | dibattiti e canzoni, | mangia il sogno dell'Europa, | le riforme, i parlamenti, | film d'azione e libri d'arte, | mangia soldi e sentimenti | e s'ingravida guardando e mangiando | gli orrori del mondo. || L'obeso è ormai un destino senza scampo, | è la follia del nostro tempo, | l'obeso è un pachiderma nauseabondo, | è il simbolo del mondo.'' (da ''L'obeso'', n. 11)
*''L'obeso è l'infinito | di un [[Giacomo Leopardi|Leopardi]] americano''. (da ''L'obeso'', n. 11)
 
===''Io non mi sento italiano''===
'''Etichetta''': CGD East West, 2003.
 
*''L'importante è insegnare quei [[valore|valori]] | che sembrano perduti, | con il rischio di creare nuovi disperati''. (da ''Il tutto è falso'', n. 1)
*''Il [[falsità|falso]] è misterioso | e assai più oscuro | se è mescolato | insieme a un po' di vero''. (da ''Il tutto è falso'', n. 1)
*''Non insegnate ai bambini, | non insegnate la vostra morale: | è troppo stanca e malata | potrebbe far male''. (da ''Non insegnate ai bambini'', n. 2)
*''Non insegnate ai bambini, | non divulgate illusioni sociali, | non gli riempite il futuro | di vecchi ideali''. (da ''Non insegnate ai bambini'', n. 2)