Stati Uniti d'America: differenze tra le versioni

+1
(→‎Citazioni: Inserisco in voce tematica.)
(+1)
*Negli Stati Uniti, lì sì che le persone si sentono libere... Eccetto gli Americani – ma ogni perla ha la sua ostrica. ([[Randall Jarrell]])
*{{NDR|in risposta alla domanda: «Si considera un artista americana?» postale da [[Francesco Bonami]]}} Non c'è dubbio. Quando dalla [[Francia]] sono arrivata negli Stati Uniti, ho trovato un'atmosfera che mi ha permesso di fare ciò che volevo. Credo che in [[Europa]] fossi stata «eccessivamente» educata; qui sono stata capace di dire «no» alla mia educazione. Sono stata libera di esprimere tutta la mia irruenza. In America ho trovato la mia [[indipendenza]]. Qui, se continui a ripetere la stessa cosa, puoi convincere la gente; in Europa questo non è possibile. ([[Louise Bourgeois]])
*Non c'è popolo che sia più giusto degli americani. Anche se sono costretti a fare una guerra, per cause di forza maggiore, s'intende, non la fanno mica perché conviene a loro. Nooo! È perché ci sono ancora dei posti dove non c'è né giustizia, né libertà. E loro... Eccola lì... pum! Te la portano. Sono portatori, gli americani. Sono portatori sani di democrazia. Nel senso che a loro non fa male, però te l'attaccano. ([[Giorgio Gaber]])
*Per gli americani la pace è quell'intervallo di tempo che serve per ricaricare il bazooka. ([[Maurizio Crozza]])
*Purtroppo il mio paese, gli Stati Uniti, è un concentrato di violenza che scaturisce dall'ignoranza e dall'avidità. I giovani commettono violenze casuali, senza pensare; e invece di essere arrestati, diventano eroi agli occhi dei compagni. ([[Johnny Depp]])