Differenze tra le versioni di "Neal Barnard"

m
+wikilink
m (+wikilink)
==''Super cibi per la mente''==
*Anche dentro di te, nel profondo del tuo cervello, c'è un «[[The Beatles|Beatle]] primordiale». Sta nell'[[ipotalamo]], quell'organo grande come una noce che regola la fame, la sete, il sesso e la rabbia. E se c'è una cosa di cui anche lui ha bisogno, è proprio un manager.<br />Appena sei venuto al mondo, l'ipotalamo ha cominciato a manifestare le proprie richieste, ma all'epoca l'unica cosa che potevi fare era piangere e dimenare le braccia e le gambe.<br />Il tuo «[[Brian Epstein]]», invece, si trova nello strato più esterno del cervello, nella corteccia. Sai che fa? Prende il tuo io indisciplinato e grezzo, con tutte le sue voglie, i suoi desideri e le sue ambizioni, e mette le cose in regola. Aiuta l'ipotalamo scatenato a pazientare quando il cibo sta arrivando, ti risolve i problemi e ti guida a ottenere ciò che vuoi in una maniera più raffinata del semplice puntare i piedi. (pp. 15-16)
*Costruire un menu sano è la cosa più importante che tu possa fare. Dopotutto, non passa attimo in cui i tuoi [[neurone|neuroni]] non si trovino immersi nei nutrienti – o nelle sostanze tossiche – che hai assunto attraverso il cibo. (pp. 19-20)
*È importante comprendere che i [[gene|geni]] agiscono in modi molto diversi. Certo, alcuni di essi sono autentici dittatori – quelli che regolano il colore degli occhi e dei capelli, per esempio. Se vogliono che tu abbia i capelli biondi e gli occhi castani, non c'è possibilità di scampo. [...] Ma i geni della [[malattia di Alzheimer]] sono più che altro dei consiglieri. Non impartiscono ordini: danno suggerimenti. E la ricerca indica che determinati cambiamenti nella dieta e nello stile di vita [...] possono impedire a quei geni di esercitare il loro effetto negativo. Come semi secchi sparsi su una spianata desertica, restano semplicemente addormentati. Se nessuno li innaffia, non germoglieranno mai. (p. 33)
*Anche se rappresenta solo il 2% del peso del corpo, il [[cervello]] riceve un buon 20% del sangue circolante, e ne ha motivo. Ci sono più cellule nel cervello che lampadine a [[Las Vegas]] [...]. (p. 35)