Differenze tra le versioni di "Perfezione"

m
nessun oggetto della modifica
(+1)
m
*Que' prudenti che s'adombrano delle [[virtù]] come de' [[vizio|vizi]], predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi. ([[Alessandro Manzoni]], ''[[I promessi sposi]]'')
*Riposare nella perfezione è il sogno di chi tende all'eccelso, e non è forse il nulla una forma di perfezione? ([[Thomas Mann]])
*Sapete come si cerchi di arrivare alla [[perfezione]] almeno nell'[[arte]], perché, è talmente difficile nella [[vita]]. (''[[Io e Annie]]'')
*Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste. ([[Discorso della Montagna|Gesù, Discorso della Montagna]])
*Una cosa è certa: io, se c'è, sono per lasciare un errore, più che cercare la perfezione. La perfezione mi fa un po' paura e mi dà un senso di freddezza. ([[Patty Pravo]])
 
===[[Baldassarre Poli]]===
*La perfezione fisica consiste nello sviluppo e nell'accrescimento maggiore possibile in intensità ed estensione delle forze del corpo o degli organi fisici. La perfezione fisica si riferisce particolarmente al vigore, all' agilità, alla destrezza ed alla bellezza del corpo.
*La perfezione intellettuale consiste nello sviluppo e nell'accrescimento maggiore possibile in intensità ed estensione delle forze della mente o delle funzioni della cognizione. Questa perfezione si ottiene da una parte coll'estendere e fortificare l'attività dello spirito in simili funzioni, e dall' altra coll'acquisto del sapere o del vero.