Differenze tra le versioni di "Fred Uhlman"

m
Bot: Sostituzione automatica (-traduzione a cura di +traduzione di)
m (Bot: Trasformo template wikipedia in interprogetto, primo passo)
m (Bot: Sostituzione automatica (-traduzione a cura di +traduzione di))
Entrò nella mia vita nel febbraio del 1932 per non uscirne più. Da allora è passato più di un quarto di secolo, più di novemila giorni tediosi e senza scopo, che l'assenza della speranza ha reso tutti ugualmente vuoti – giorni e anni, molti dei quali morti come le foglie secche su un albero inaridito. Ricordo il giorno e l'ora in cui il mio sguardo si posò per la prima volta sul ragazzo che doveva diventare la fonte della mia più grande felicità e della mia più totale disperazione.
 
{{NDR|Feltrinelli/Loescher, traduzione a cura di Maria Giulia Castagnone}}
 
==[[Incipit]] di ''Storia di un uomo''==
Non è che sappia poi molto delle origini della mia famiglia, che era di Freudenthal, un piccolo villaggio non lontano da Stoccarda. A quanto mi consta, prima del XVIII secolo gli ebrei in Germania non avevano neppure un cognome. In tutto il Württemberg c'erano soltanto cinquecento ebrei. Tenuti ai margini di tutte le maggiori città, dipendevano completamente dal Duca, il quale poteva espellerli a suo piacimento e li teneva con sé a patto di ricavarne qualche vantaggio.
 
{{NDR|Feltrinelli, Milano 1987, traduzione a cura di Lucio Trevisan}}
 
== Altri progetti==
69 545

contributi