Apri il menu principale

Modifiche

Replacing Cesar-sa_mort.jpg with File:Vincenzo_Camuccini_-_La_morte_di_Cesare.jpg (by CommonsDelinker because: superseded).
:''Kαὶ συ, τέκνον?''
::{{spiegazione|15 marzo 44 a.C. Queste sono le ultime parole attribuite a Giulio Cesare. Egli avrebbe pronunciato tali parole dopo aver scorto anche Marco Giunio Bruto tra i congiurati che lo avevano assalito nel Senato. La seconda frase, in greco, è riportata da [[Gaio Svetonio Tranquillo]] in ''De Vita Caesarum''. Per approfondire vedi [[w:Tu quoque, Brute, fili mi!|qui]].}}
[[Immagine:CesarVincenzo Camuccini -sa mortLa morte di Cesare.jpg|miniatura|upright=1.4|''Tu quoque, Brute, fili mi?'' ([[Gaio Giulio Cesare]])]]
*Che io muoia nella patria che tante volte ho salvato! ([[Marco Tullio Cicerone]])
:''Moriar in patria saepe servata.''
1 500

contributi