Differenze tra le versioni di "Kader Abdolah"

m
minuzie
m (sistemo)
m (minuzie)
 
==Citazioni di Kader Abdolah==
*Sono caduto improvvisamente dalle alte montagne della Persia sulla fredda, umida terra d'Olanda, a imparare una lingua fredda e umida. Non aveva ritmo, non aveva musica, era piatta come il Paese. Ma dovevo conquistarla, altrimenti non sarei sopravvissuto: e allora divenne bella, divenne la mia casa. Ora vivo in questa lingua.<ref name="zam">CitatoDall'intervista a ''La stampa'', 21 ottobre 2003; citato in [http://www.zam.it/1.php?articolo_id=544&id_autore=557 ''Recensione Kader Abdolah''], ''Zam.it'', 21 ottobre 2003].</ref>
*Il regime degli ayatollah è terribile perché vuole cambiare la tua mente, il tuo sangue e il contenuto del tuo cuore. Gli ayatollah ti fanno ammalare spiritualmente, ti paralizzano dentro: ma lo [[Mohammad Reza Pahlavi|Scià]] era un burattino degli Usa. Era estraneo, aveva un contatto superficiale con noi.<ref name="zam"/>
*[[Mohammad Khatami|Kathami]] significava speranza, ma era una speranza che, come tale, non poteva resistere a lungo. Aveva paura. Non aveva coraggio e neanche tanto potere. Non è riuscito a usare i milioni di consensi ricevuti, e il popolo lo ha superato, è più avanti di lui. Ora appartiene al passato: cerchiamo un nuovo presidente.<ref name="zam"/>