Differenze tra le versioni di "Bodhidharma"

 
*Quando la mente smette di muoversi entra nel nirvana. Il nirvana è una mente vuota. (p. 80)
*Quando inizia un pensiero entri nei tre regni. Quando un pensiero finisce lasci i tre regni. L'inizio o la fine dei tre regni, l'esistenza o la non esistenza di qualsiasi cosa, dipendono dalla mente. (p. 81)
*I mortali continuano a creare la mente e a sostenere che esista. E gli arhat continuano a negare la mente e a sostenere che non esista. Ma i [[bodhisattva]] e i [[Buddha (concetto)|buddha]] non creano né negano la mente. Questo è il significato dell'espressione: "la mente né esiste né non esiste". La mente che né esiste né non esiste è chiamata la Via di Mezzo. (pp. 81-82)
*Se usi la mente per studiare la realtà, non comprenderai né la mente né la realtà. Se studi la realtà senza usare la mente, comprenderai entrambe. (p. 82)
*La mente e il mondo sono opposti, e la [[Visione (religione)|visione]] sorge dove si incontrano. Quando la mente non si agita all'interno, il mondo non sorge all'esterno. Quando il mondo e la mente sono entrambi trasparenti, si ha la vera visione. E tale comprensione è la vera comprensione. [...] E poiché tanto la sua mente che la realtà sono quiete, egli è sempre in ''[[samadhi]]''. (pp. 83 e 85)