Stato Islamico: differenze tra le versioni

*Il califfato islamico [...] affianca una lettura apocalittica dell’Islam con una burocrazia da stato di polizia che ha poco a che fare con le tradizioni ottomane del lontano passato, ma deve molto al [[Partito Ba'th|partito Baath]], basato sul modello sovietico; il concetto islamista della cospirazione demoniaca degli ebrei invece è un’eredità nazista. Insomma ci troveremmo al cospetto di un’unione infernale tra il peggio della storia d’Europa e di quella del Medio Oriente. ([[Paolo Mieli]])
*L'Isis è il male maggiore, la sua malvagità non si vedeva dal [[Medioevo]]. ([[Mike Pence]])
*L'Isis è un movimento sunnita e noi sappiamo che in questi ultimi anni la destabilizzazione del Medio Oriente ha provocato il risveglio di un vecchio conflitto religioso tra le due anime dell'Islam, i sunniti e gli sciiti. Non c'è dubbio che questa vecchia ruggine fra le due maggiori componenti dell'Islam ha in qualche modo contribuito a rendere il conflitto ancora più aspro.<br>Il principale obiettivo dell'Islam sono i Paesi occidentali ma non escludo effettivamente che questa sorta di guerra civile e religiosa tra sunniti e sciiti esplosa nuovamente sia diventata importante, soprattutto per i grandi Paesi come l'Arabia Saudita e l'Iran, vale a dire i Paesi che sono la maggiore espressione delle due grandi anime dell'Islam. ([[Sergio Romano]])
Il principale obiettivo dell'Islam sono i Paesi occidentali ma non escludo effettivamente che questa sorta di guerra civile e religiosa tra sunniti e sciiti esplosa nuovamente sia diventata importante, soprattutto per i grandi Paesi come l'Arabia Saudita e l'Iran, vale a dire i Paesi che sono la maggiore espressione delle due grandi anime dell'Islam. ([[Sergio Romano]])
*L'Isis è una specie di cancro che nasce nel cuore dell'Islam e che dell'Islam è una mutazione mortale. Come un tumore maligno si diffonde nell'organo che gli fa da casa, per poi diffondere le sue metastasi lungo tutto il corpo. Non è possibile capire dove colpirà, perché un cancro non ha strategia, se non quella di distruggere dove è più facile farlo.<ref>Citato in ''[http://www.linkiesta.it/it/article/2016/07/04/lisis-non-esiste/31049/ L'Isis non esiste]'', ''Linkiesta.it'', 4 luglio 2016.</ref> (Francesco Cancellato<ref>Giornalista e blogger italiano.</ref>)
*L'ISIS privato delle armi è semplicemente un blog. ([[Trevor Noah]])
24 548

contributi