Differenze tra le versioni di "Massimiliano Parente"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
*È curioso come, nonostante l'evoluzione sia un fatto provato ormai da più di un secolo di ricerche, dalla paleoantropologia alla genetica alla biologia molecolare (che non c'erano ai tempi di [[Charles Darwin|Darwin]]), fino alla prova definitiva, il sequenziamento del DNA, per screditarlo nel mondo umanistico si parli ancora di "darwinismo" (rendendolo simile a una corrente di pensiero). Ma nessuno chiama la legge di gravitazione universale "newtonismo", o la teoria della relatività "einsteinismo".<ref>Da un [https://www.facebook.com/contronatura/posts/1787409851282961 post] sul profilo ufficiale ''Facebook.com'' del 2 dicembre 2017.</ref>
*Ha vinto l'idea totalitaria che qualsiasi aspetto fondante dell'esistenza e dell'esperienza passi per la politica, rigorosamente declinata in chiave moralistica e barricadera. Qui {{NDR|in Italia}} perfino se venisse avvistato dalla NASA un asteroide in rotta verso la terra e della stessa dimensione di quello che causò l'estinzione dei dinosauri ci chiederemmo se è di destra o di sinistra o tecnico, altrimenti non sapremmo come prenderlo.<ref name=talkshow>Da ''[http://www.ilgiornale.it/cultura/se_cultura_e_ridotta_talk_show_politico/13-01-2012/articolo-id=566666-page=0-comments=1 Se la cultura è ridotta a un talk show politico]'', ''il Giornale.it'', 13 gennaio 2012.</ref>
*Il funzionamento di un superorganismo, analizzato negli organismi che lo compongono, è infatti prevedibile e dimostra come una società estremamente complessa si possa evolvere automaticamente, attraverso la collaborazione adattiva di migliaia di automi e l'esecuzione di algoritmi istintivi, senza alcun bisogno di una coscienza. Analogamente il formicaio della nostra coscienza è il risultato di processi non coscienti, basta scendere biologicamente di livello gerarchico, appena al di sotto dei processi consapevoli: nessun gene ha ''coscienza'' delle proteine che codifica, nessun nostro organo è al corrente di ciò che è. Il cuore batte senza sapere perché e i computer fanno calcoli complessi senza sapere di sapere la matematica.<ref>Da [http://www.ilgiornale.it/news/macch-superuomo-padrone-mondo-superorganismo-fatto-solo.html Macché superuomo, il padrone del mondo è un superorganismo], ''ilGiornale.it'', 4 dicembre 2011.</ref>
*Il massimo poeta scienziato di ogni tempo fu ovviamente quel genio di [[Giacomo Leopardi]], che da adolescente già produceva dissertazioni filosofiche sorprendenti: Sopra l'attrazione, Sopra l'estensione, Sopra l'idrodinamica, Sopra i fluidi elastici, Sopra la luce, Sopra l'elettricismo, per arrivare alla dura condanna della Natura («''O natura, o natura | perché non rendi poi | quel che prometti allor? Perché di tanto | inganni i figli tuoi?''<ref>{{cfr}} [[Giacomo Leopardi]], ''A Silvia'', vv. 35-38.</ref>») e alla conclusione che meno si conosce più si è felici, e i più felici erano gli antichi. Tuttavia non è che gli antichi, soprattutto i greci, conoscessero così poco, e fra l'altro non c'era nessuna separazione tra pensiero lirico e pensiero scientifico.<ref>Da ''[http://www.ilgiornale.it/news/cultura/che-fai-tu-luna-ciel-illumino-scienziati-1205788.html "Che fai tu, luna, in ciel?" Illumino gli scienziati]'', ''ilGiornale.it'', 18 dicembre 2015.</ref>
*Il mio nonno ideale è [[Piero Angela]], se potessi gli chiederei di adottarmi. Novant'anni compiuti, gentile, sorridente, un gran signore, e mica uno di quelli che ti annoiano parlando della lotta partigiana. Con lui trascorrerei molte notti a parlare di astrofisica e biologia, di buchi neri e di evoluzione, di elettroni e relatività ristretta e generale, e poi soprattutto, sebbene a vederlo possa sembrare il contrario, non è uno che le manda a dire, insomma c'è da divertirsi.<ref>Da ''[http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/rai-tessere-grillo-e-ciarlatani-soave-perfidia-piero-angela-1405814.html Rai, "tessere", Grillo e ciarlatani La soave perfidia di Piero Angela]'', ''ilGiornale.it'', 6 giugno 2017.</ref>
198

contributi