Differenze tra le versioni di "Giovanni Giolitti"

→‎Citazioni di Giovanni Giolitti: a poco più di un anno dalla morte: disgusto per la vita politica
(→‎Citazioni di Giovanni Giolitti: a poco più di un anno dalla morte: disgusto per la vita politica)
*La ragione principale per cui si osteggiano le Camere del Lavoro è questa: che l'opera loro tende a far crescere i salari. Il tenere i salari bassi comprendo che sia un interesse degli industriali, ma che interesse ha lo Stato? Il governo quando interviene per tener bassi i salari commette un'ingiustizia, un errore economico e un errore politico. Commette un'ingiustizia perché manca al suo dovere di assoluta imparzialità tra i cittadini, prendendo parte alla lotta contro una classe. Commette un errore economico perché turba il funzionamento economico della legge della domanda e dell'offerta, la quale è la sola legittima regolatrice della misura salari come del prezzo di qualsiasi altra merce. Il Governo commette infine un errore politico perché rende nemiche dello stato quelle classi le quali costituiscono in realtà la maggioranza del Paese. Il moto ascendente delle classi popolari si accelera ogni giorno di più ed è un moto invincibile perché comune a tutti i paesi civili e perché poggiato sul principio dell'uguaglianza fra gli uomini. (da ''Discorso alla Camera dei Deputati'', 4 dicembre 1901)
*La [[retorica]] è un [[veleno]] micidiale. (citato in Alfredo Frassati, ''Giolitti'', Parenti, 1959)
*{{NDR|A [[Camillo Corradini]] in una lettera scritta il 30 aprile 1927}} La vita politica è una gran brutta cosa. Io vi entrai senza volerlo{{sic|:}} ma dovessi nascere un'altra volta mi farei frate{{sic|:}} e sono molto contento che nessuno dei miei figli, né dei miei nipoti sia entrato o accenni menomamente al proposito di entrarvi. (citato in [[Nino Valeri]], ''Giovanni Giolitti'', Unione Tipografico-Editrice Torinese, Torino, 1971, p. 384)
*Nessuno si può illudere di potere impedire che le classi popolari conquistino la loro parte di influenza economica e di influenza politica. Gli amici delle istituzioni hanno un dovere soprattutto, quello di persuadere queste classi, e di persuaderle con i fatti, che dalle istituzioni attuali esse possono sperare assai più che dai sogni dell'avvenire. (da un discorso alla Camera dei Deputati, 1901; da ''Discorsi parlamentari di Giovanni Giolitti'', vol. II)
*Quando si va in [[Cucina (architettura)|cucina]], bisogna pur [[cucina]]re con gli ingredienti che si trovano. (citato in Alfredo Frassati, ''Giolitti'')
25 475

contributi