Differenze tra le versioni di "Jean Cocteau"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
m
sistemo wikilink
(→‎Citazioni: cambio wl, più specifico)
m (sistemo wikilink)
*Improvvisamente i miei occhi si spalancano. Che cosa vedo? Incorniciata da quel corpo femmineo vedo una piccola gabbia rotta molto lunga e bassa, come quelle che intrecciano i bambini con erbe per imprigionare le cavallette. Riposa per aria circondata dal vuoto. Cos'è mai? Il cuore mi batte. Quella piccola gabbia sventrata... è forse...? Ma sì, è lui, è il Partenone! (p. 21)
*Roma, città pesante. [[Atene]], città leggera. Roma affonda. Atene prende il volo. A Roma ogni cosa è attirata verso il basso. Ad Atene tutto è attirato verso l'alto, palpita alato e occorre tagliare le ali alle statue, come i Greci lo fecero alla [[Vittoria]], per impedire che prendano il volo. (p. 22-23)
*Il [[colosso di [[Rodi]] è esistito?<br/>Anche se si tratta di una favola, rimane ugualmente una delle meraviglie di questo mondo attraversato dalla linea del nostro itinerario. (p. 27)
*Diamante di Roma. Perla d'Atene. Domani, scarabeo d'Egitto. Rodi è la prima pietra barocca della collana. (p. 27)
*Micene, la Grecia, l'esattezza, Bisanzio, le crociate, i cavalieri di San Giovanni, i Turchi, Patmo, dove l'Evangelista mangiò il libro e compone l'[[Apocalisse]], [[Ippocrate]], [[Omero]], [[Tiberio Claudio Nerone|Tiberio]], [[Cesare]], [[Augusto (imperatore romano)|Augusto]], [[Cicerone]], [[Solimano il Magnifico]], ecco il luogo d'incontro di razze, di città e di glorie, che la Venere di Rodi contempla appoggiata su un ginocchio, scostando le chiome. (p. 27)