Differenze tra le versioni di "Ecce bombo"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
*'''Madre''': Come sta la Silvia?<br>'''Michele''': Silvia, non la Silvia! Mamma, fortunatamente siamo a Roma non a Milano... la Silvia, il Giorgio, il Pannella, il Giovanni... Cacare, non cagare. Fica, non figa.<br>'''Padre''': Michele, per cortesia... <br>'''Michele''': No... non sono parolacce. Questo è il linguaggio di noi giovani. Noi giovani parliamo così.
 
*'''Michele''': ...mi andava di fare l'[[amore]] con te. <br/> '''Flaminia''': Hai visto? L'hai detto. Hai fatto tante storie... <br/> '''Michele''': Non lo dicevo perché pensavo fosse impraticabile. <br/> '''Flaminia''': Lo potevi dire subito. <br/> '''Michele''': M'imbarazzava. <br/> '''Flaminia''': Adesso che l'hai detto sei imbarazzato? <br/> '''Michele''': Lo ero perché pensavo fosse impraticabile come ipotesi. Ma è impraticabile? <br/> '''Flaminia''': Be', penso di sì. <br/> '''Michele''': Be', penso di sì... no... non lo so... <br/> '''Flaminia''': Se l'avessi detto subito potevamo benissimo farlo, ma adesso non capisco. Hai fatto tutte queste storie... Non capisco cosa c'è sotto. <br/> '''Michele''': Cosa c'è sotto? <br/> '''Flaminia''': Non lo so, te lo domando a te se c'è un motivo. <br/> '''Michele''': Il motivo è in se stesso e poi con te sto bene. <br/> '''Flaminia''': Ma che stai bene... Ci siamo visti una volta e già dopo un'ora te ne saresti scappato. Già comunichiamo così poco, figuriamoci facendo l'amore... <br/> '''Michele''': Non lo so se c'entra, sai? Va be', ormai ne abbiamo parlato talmente tanto... <br/> '''Flaminia''': Però non capisco il vero motivo. <br/> '''Michele''': Te l'ho detto. <br/> '''Flaminia''': Se c'è un motivo allora non vedo perché sì, se non c'è un motivo non vedo perché no. <br/> '''Michele''': Come sì e no... non ho capito. <br/> '''Flaminia''': ...se c'è un motivo per cui tu mi hai chiesto di fare l'amore. Se c'è non lo facciamo, se non c'è non vedo perché non dovremmo. {{NDR|Dialogo surreale tra Michele e Flaminia, all'inizio della loro strana relazione}}
*'''Michele''': Senti, che lavoro, me n'ero dimenticato, che lavoro fai?<br />'''Cristina''': Be', mi interesso di molte cose: cinema, teatro, fotografia, musica, leggo...<br />'''Michele''': Concretamente?<br />'''Cristina''' {{NDR|disorientata}}: Non so cosa vuoi dire.<br />'''Michele''': Come non sai, cioè, che lavoro fai?<br />'''Cristina''': Nulla di preciso.<br />'''Michele''': Be', come campi?<br />'''Cristina''': Mah, te l'ho detto: giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose.<ref name=ilpost/><br />'''Michele''': E l'affitto?<br />'''Cristina''': Vivo con mio fratello e non lo pago.<br />'''Michele''': Be', dico, i vestiti?<br />'''Cristina''': Eh, un amico, per esempio, che va a Londra, gli dico di portarmi delle cose, degli abiti...
Utente anonimo