Differenze tra le versioni di "Ecce bombo"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
*'''Cliente del bar''': Gli offri un dito e si pigliano tutto il braccio, questa è la vera verità. Noi italiani stavamo bene a pascolare le pecore. Poi abbiamo voluto fare un paese industriale, {{NDR|beffardo}} paese industriale. Noi italiani siamo fatti così; "rossi", "neri", alla fine tutti uguali.<br>'''Michele''': Ma chi è che sta parlando? Chi è? Rossi e neri sono tutti uguali? Ma che siamo in un film di [[Alberto Sordi]]?<br>'''Cliente del bar''': Magari!<br>'''Michele''' {{NDR|mentre il barista lo caccia dal locale}}: Ma che siamo in un film di Alberto Sordi? Ma che siamo in un film di Alberto Sordi? Sì, bravo, bravo... Te lo meriti Alberto Sordi! Ciao! Te lo meriti Alberto Sordi!<ref name=ilpost/>
 
*'''Madre''': Come sta la Silvia?<br>'''Michele''': Silvia, non "la Silvia"! Mamma, fortunatamente siamo a Roma non a Milano... "la Silvia", "il Giorgio", "il Pannella", "il Giovanni"... "Cacare", non "cagare". "Fica", non "figa".<br>'''Padre''': Michele, per cortesia... <br>'''Michele''': No... non sono parolacce. Questo è il linguaggio di noi giovani. Noi giovani parliamo così.
 
*'''Michele''': ...mi andava di fare l'[[amore]] con te. <br/> '''Flaminia''': Hai visto? L'hai detto. Hai fatto tante storie... <br/> '''Michele''': Non lo dicevo perché pensavo fosse impraticabile. <br/> '''Flaminia''': Lo potevi dire subito. <br/> '''Michele''': M'imbarazzava. <br/> '''Flaminia''': Adesso che l'hai detto sei imbarazzato? <br/> '''Michele''': Lo ero perché pensavo fosse impraticabile come ipotesi. Ma è impraticabile? <br/> '''Flaminia''': Be', penso di sì. <br/> '''Michele''': Be', penso di sì... no... non lo so... <br/> '''Flaminia''': Se l'avessi detto subito potevamo benissimo farlo, ma adesso non capisco. Hai fatto tutte queste storie... Non capisco cosa c'è sotto. <br/> '''Michele''': Cosa c'è sotto? <br/> '''Flaminia''': Non lo so, te lo domando a te se c'è un motivo. <br/> '''Michele''': Il motivo è in se stesso e poi con te sto bene. <br/> '''Flaminia''': Ma che stai bene... Ci siamo visti una volta e già dopo un'ora te ne saresti scappato. Già comunichiamo così poco, figuriamoci facendo l'amore... <br/> '''Michele''': Non lo so se c'entra, sai? Va be', ormai ne abbiamo parlato talmente tanto... <br/> '''Flaminia''': Però non capisco il vero motivo. <br/> '''Michele''': Te l'ho detto. <br/> '''Flaminia''': Se c'è un motivo allora non vedo perché sì, se non c'è un motivo non vedo perché no. <br/> '''Michele''': Come sì e no... non ho capito. <br/> '''Flaminia''': ...se c'è un motivo per cui tu mi hai chiesto di fare l'amore. Se c'è non lo facciamo, se non c'è non vedo perché non dovremmo. {{NDR|Dialogo surreale tra Michele e Flaminia, all'inizio della loro strana relazione}}
Utente anonimo