Differenze tra le versioni di "Giuseppe Cruciani"

m
sistemo ultimo inserimento
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (sistemo ultimo inserimento)
*Non ho dubbi. Detesto quelle con il "filetto", quelle tipo alla brasiliana. Lo trovo stupido. Meglio a 'sto punto depilarla tutta. Che significa 'sta striscetta de pelo? Non la capisco.<ref name=dagospia/> {{NDR|riferendosi ai metodi di depilazione pubica}}
*Ho un rapporto conflittuale con l'élite frociona italica. Loro mi tacciano di essere omofobo. Ma non hanno capito un cazzo.<ref name=dagospia/>
*La questione relazionale, avere relazioni buone con il capo, con l'amministratore delegato, col presidente eccetera vale per chi non è capace, cioè vale per chi non porta risultati, vale [...] - che devono vivere ovviamente, non è che sto dicendo che devono scomparire - per chi non ha l'obbligo di portare un risultato; ecco, per tanti anni da noi è stato così, cioè non c'era l'obbligo di portare un risultato. Poi a un certo punto c'è qualcuno che ha portato un po' di risultati, il sottoscritto, e allora mi sono conquistato la libertà di parola, anche la libertà di essere ogni tanto scurrile, la libertà di fare gli scherzi e ogni tanto arrivare a mettere in discussione la presidenza della repubblica, la presidenza del consiglio, i governi, i ministri eccetera - questa libertà me la sono conquistata, me la sono conquistata con gli ascolti e questa è una cosa di cui vado fiero.<ref>Dall'intervista dell'International Journalism Festival, ''Il buono e il cattivo della radio. Incontro con Linus e Giuseppe Cruciani'', visibileInternational Journalism Festival, 18 aprile 2015. [https://www.youtube.com/watch?v=4dKa-_Fjsgc Video] disponibile su ''Youtube.com''.</ref>
*Chi mette al centro della propria vita un [[animale]] o gli animali, con tutto il rispetto, perché ognuno nella vita può fare quello che vuole, però è evidente che ha problemi col mondo che lo circonda.<ref>Dalla trasmissione televisiva ''L'Aria che Tira'', La7, 13 novembre 2015; citato in ''[http://www.la7.it/tagada/video/cruciani-chi-mette-al-centro-della-propria-vita-un-animale-ha-problemi-col-mondo-che-lo-circonda-13-11-2015-167617 Cruciani: "Chi mette al centro della propria vita un animale ha problemi col mondo che lo circonda"]'', ''La7.it'', 13 novembre 2015.</ref>
*{{NDR|Parlando di [[Calciopoli]]}} Ho seguito con attenzione quella vicenda e ho sviluppato una mia idea: ci fu una vergognosa campagna mediatica, con processi allucinanti, ma ci fu anche una parte della società che si è fatta male da sola. Evidentemente c'era qualcuno che voleva fermare i dirigenti di allora. Non considero Moggi e Giraudo due santarellini: erano personaggi con un discreto pelo sullo stomaco e stavano acquisendo sempre più potere. Ma la conquista del potere non è un reato, il fatto di avere una rete solida che contribuisce al potere stesso non può essere condannato. Venne istruito un processo su una base di congetture e c'è chi prese la palla al balzo, sia fra gli avversari sia in seno alla società.<ref name=tutto>Dall'intervista di Guido Vaciago, ''[http://www.tuttosport.com/news/calcio/serie-a/juventus/2016/05/01-11108831/cruciani_lantijuventinit_diventata_un_mestiere/?utm_source=facebook.com&utm_medium=social&utm_campaign=Social_org Cruciani: «L'antijuventinità è diventata un mestiere»]'', ''Tuttosport.com'', 1º maggio 2016.</ref>
*L'anti-juventinismo è un lavoro, un mestiere che paga. Nei media la [[Juventus Football Club|Juventus]] fa audience a prescindere: puoi parlarne bene e puoi parlarne male. Così c'è chi si è creato un personaggio.<ref name=tutto/>
*I fascio[[Veganismo|vegani]] hanno un obiettivo molto chiaro, molto esplicito quanto pericoloso: forgiare un uomo nuovo, cambiare la mentalità degli esseri viventi del pianeta, annullare le diversità in nome dell'uguaglianza assoluta tra individuo e animale.<ref>Da ''I fasciovegani'', La Nave di Teseo Editore, settembre 2017. ISBN 978-88-9344-239-8</ref>
*Io non sono in linea con nessuno!<ref>Dal programma radiofonico ''La Zanzara'', Radio 24, 19 ottobre 2017.</ref>
*La questione relazionale, avere relazioni buone con il capo, con l'amministratore delegato, col presidente eccetera vale per chi non è capace, cioè vale per chi non porta risultati, vale [..] - che devono vivere ovviamente, non è che sto dicendo che devono scomparire - per chi non ha l'obbligo di portare un risultato; ecco, per tanti anni da noi è stato così, cioè non c'era l'obbligo di portare un risultato. Poi a un certo punto c'è qualcuno che ha portato un po' di risultati, il sottoscritto, e allora mi sono conquistato la libertà di parola, anche la libertà di essere ogni tanto scurrile, la libertà di fare gli scherzi e ogni tanto arrivare a mettere in discussione la presidenza della repubblica, la presidenza del consiglio, i governi, i ministri eccetera - questa libertà me la sono conquistata, me la sono conquistata con gli ascolti e questa è una cosa di cui vado fiero.<ref>Dall'intervista dell'International Journalism Festival, ''Il buono e il cattivo della radio. Incontro con Linus e Giuseppe Cruciani'', visibile su Youtube.com</ref>
 
==''Questo ponte s'ha da fare''==