Differenze tra le versioni di "Lussuria"

58 byte rimossi ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
(Inserisco in voce tematica.)
*''Sciupio vitale in scempio di vergogna | è lussuria in azione, e lì, lussuria | è spergiura, di sangue e di infamia sozza, | brutale estrema incredibile cruda. | Goduta appena, subito si spregia, | oltre ragione l'agogni, ma poi | oltre ragione l'odii, come l'esca | posta a far impazzire chi l'inghiotte.'' ([[William Shakespeare]])
 
===[[Dante Alighieri]], ''[[Divina Commedia]]'' ===
*''Ed ecco, quasi al cominciar dell'erta | una lonza {{NDR|lince o leopardo}} <ref>La lonza, nella simbologia medievale dantesca, rappresenta la lussuria</ref> leggiera e presta molto, | che di pel maculato era coverta; | e non mi si partìa dinnanzi al volto, | anzi impediva tanto il mio cammino, | ch'i fui per ritornar più volte volto''. (Inf. I, 31 – 36)
 
*''La nova gente: «Sodoma e Gomorra»; | e l'altra: «Nella vacca entra Pasife, | perché 'l torello a sua lussuria corra» (Purg. XXVI, 40 – 42)
*''Ed ecco, quasi al cominciar dell'erta | una lonza {{NDR|lince o leopardo}} <ref>La lonza, nella simbologia medievale dantesca, rappresenta la lussuria</ref> leggiera e presta molto, | che di pel maculato era coverta; | e non mi si partìa dinnanzi al volto, | anzi impediva tanto il mio cammino, | ch'i fui per ritornar più volte volto''. (Inf. I, 31 – 36)
*''«La prima di color di cui novelle | tu vuo' saper» mi disse quelli {{NDR|Virgilio}} allotta, | «fu imperadrice di molte favelle. | A vizio di lussuria fu sì rotta, | che lìbito fé licito in sua legge | per tòrre il biasimo in che era condotta. | Ell'è Semiramis, di cui si legge | che succedette a Nino e fu sua sposa: | tenne la terra che 'l Soldan corregge. | L' altra è colei {{NDR|Didone}} che s' ancise amorosa | e ruppe fede al cener di Sicheo; | poi è Cleopatràs lussurïosa''. (Inf. V, 52 – 63)
 
*''«La prima di color di cui novelle | tu vuo' saper» mi disse quelli {{NDR|Virgilio}} allotta, | «fu imperadrice di molte favelle. | A vizio di lussuria fu sì rotta, | che lìbito fé licito in sua legge | per tòrre il biasimo in che era condotta. | Ell'è Semiramis, di cui si legge | che succedette a Nino e fu sua sposa: | tenne la terra che 'l Soldan corregge. | L' altra è colei {{NDR|Didone}} che s' ancise amorosa | e ruppe fede al cener di Sicheo; | poi è Cleopatràs lussurïosa''. (Inf. V, 52 – 63)
 
*''La nova gente: «Sodoma e Gomorra»; | e l'altra: «Nella vacca entra Pasife, | perché 'l torello a sua lussuria corra» (Purg. XXVI, 40 – 42)
 
== [[Proverbi italiani]] ==
 
== [[Proverbi italiani]] ==
*Crepi l'[[avarizia]] e schiatti la lussuria.
*Mangia poco, bevi meno, a lussuria poni freno.
*Povero dispettoso, vecchio lussurioso, e [[donna]] lisciata dispiace alla brigata.
 
== Note ==
<references/>
 
== Voci correlate ==
*[[Carne (Bibbia)]]
*[[Castità]]
*[[Sessualità]]
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|w_preposizione=riguardante la|wikt=lussuria|etichetta=lussuria|commons_preposizione=sulla}}