Differenze tra le versioni di "John Fitzgerald Kennedy"

m
nessun oggetto della modifica
m
*C'è molta gente nel mondo che davvero non capisce, o dice di non capire, dove sia la vera differenza tra il mondo libero ed il mondo [[comunismo|comunista]]. Li si faccia venire a Berlino. Ci sono molti a dire che il comunismo è l'onda del futuro. Li si faccia venire a Berlino. E ci sono alcuni che dicono che in Europa e ovunque noi potremmo lavorare insieme con i comunisti. Li si faccia venire a Berlino. E ci sono perfino alcuni che dicono che il comunismo è un sistema malvagio ma ci permette di fare progressi economici. ''Lass' sie nach Berlin kommen.'' Li si faccia venire a Berlino. (dal [http://www.jfklibrary.org/Research/Ready-Reference/JFK-Speeches/Remarks-at-the-Rudolph-Wilde-Platz-June-26-1963.aspx discorso] a [[Berlino|Berlino Ovest]], 26 giugno 1963)
*Dunque non concentriamoci solo sulle nostre [[Diversità|differenze]], ma pensiamo anche ai nostri interessi comuni e a come superare tali differenze. E se le nostre divergenze non possono essere risolte oggi, almeno possiamo cercare di rendere il mondo un luogo sicuro per le diversità. Perché, in fin dei conti, il nostro più elementare legame è che tutti noi abitiamo questo piccolo pianeta, respiriamo la stessa aria, ci preoccupiamo per il futuro dei nostri figli, e siamo tutti mortali. (dal [http://www.jfklibrary.org/Research/Ready-Reference/JFK-Speeches/Commencement-Address-at-American-University-June-10-1963.aspx discorso] alla American University, 10 giugno 1963)
*Gli [[Statista|statisti]] sono responsabili dei loro errori soltanto nel settore in cui sono preposti, cioè quello del governo, e non vanno giudicati responsabili della nazione nel suo complesso. [...] Una delle manchevolezze della [[democrazia]], è di cercare capri espiatori per la sua debolezza. (dalla tesi di laurea di Kennedy, pubblicata come saggio dal titolo ''Why England Slept'' nel 1940; citato in Arthur Schlesinger Jr., ''I mille giorni di John F. Kennedy'', p. 105)
*Il [[conformismo]] è il carceriere della libertà e il nemico dello sviluppo. (dal [http://www.jfklibrary.org/Research/Ready-Reference/JFK-Speeches/Address-Before-the-General-Assembly-of-the-United-Nations-September-25-1961.aspx messaggio all'ONU] del 25 settembre 1961)
*Io sono un [[ideale|idealista]] senza illusioni.<ref>Citato in [[Enzo Biagi]], ''Buoni cattivi: esiste ancora una morale valida per tutti?'', BUR, Milano, 1991, p. 15. ISBN 88-17-11549-5</ref>