La fuga (film 1947): differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 anni fa
m
(amplio)
:''– Don't you get lonely up here all by yourself?<br />– I was born lonely, I guess.''
 
*'''Tassista''': Lei non ha mai guidato un [[taxi]]. Se avesse idea di quanto è noioso...<br>'''Vincent''': E cosa c'è di noioso? Vede gente.<br>'''Tassista''': Certo, ne vedo molta.r<bbr>'''Vincent''': È ha il tempo di sentirsi solo?<br>'''Tassista''': È così. Non faccio che portare gente che non si cura di me. Io la vedo entrare nei locali, aspetto, e poi prendo altra gente che esce e parla per tutto il tragitto di quanto si è divertita. E io devo stare qui seduto sempre solo ad annoiarmi.<br>[...]<br>'''Vincent''': Si diventa tristi a guidare un taxi.<br>'''Tassista''': È vero, fratello. Tristi e furbi.<br>'''Vincent''': Furbi in che modo?<br>'''Tassista''': Osservatori. Si impara a leggere sui visi.<br>'''Vincent''': Come sarebbe?<br>'''Tassista''': Pare strano, ma dai visi capisco cosa pensa la gente, cosa fa e a volte persino chi è.
 
*'''Tassista''': Non abbia paura e andrà tutto bene.<br>'''Vincent''': Se mi ha riconosciuto lei, mi riconosceranno anche gli altri.<br>'''Tassista''': È questo lo sbaglio. A meno che non sia più felice in galera.<br>'''Vincent''' {{NDR|sarcastico}}: Sì, è per questo che ci tengono i galera: per farci felici.
14 718

contributi